Log in
21-Nov-2018 Aggiornato alle 10:16 +0100

Napoli, esteso il protocollo d'intesa tra Comune ed Associazioni contro la violenza alle donne

Su proposta dell'Assessore alle Pari Opportunità Giuseppina Tommasielli, è stata approvata dalla Giunta Comunale la presa d'atto dell'estensione del protocollo d'intesa tra il Comune di Napoli e le Associazioni del territorio contro la violenza alle donne.
I recenti fatti di cronaca continuano ad evidenziare infatti un incremento della violenza sessuale e dei maltrattamenti in famiglia sulle donne.
"Con questo atto - ha dichiarato l'Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Napoli Pina Tommasielli - ho inteso dare una immediata risposta al recente decreto legge del Consiglio dei Ministri in materia di sicurezza e per il contrasto alla violenza di genere, con l’obiettivo principale di combattere e prevenire il fenomeno della violenza sulle donne e il femminicidio grazie un duplice impegno culturale e di offerta di servizi".
Il Tavolo interistituzionale della Rete Antiviolenza, di cui già fanno parte le Forze dell'Ordine, gli organi giudiziari, l'Università Federico II, la Direzione scolastica Regionale, l'Asl Na1, Ospedale Cardarelli, la Consulta delle elette, le OO.SS ha preso contatto con le 23 associazioni del territorio che hanno risposto all'avviso pubblico per accorciare così le distanze e rendere più agevole il loro percorso quotidiano di assistenza e supporto per le donne vittime di violenza.
"Questa importante task force - ha proseguito la Tommasielli - condividerà un percorso di formazione al fine di parlare un linguaggio comune sul tema della violenza anche rispettando le peculiarità di ogni associazione. La messa in rete delle istituzioni con le associazioni sarà sicuramente di grande utilità per favorire la denuncia, l'assistenza e la tutela delle donne maltrattate".
"Il nostro primo impegno - ha concluso l'Assessore - sarà l'organizzazione di una assemblea pubblica, gli "Stati Generali della città contro la violenza sulle donne", aperta a tutte le associazioni, le forze politiche , i sindacati e le associazioni datoriali per mettere a punto le strategie da adottare per la condivisione e attuazione del decreto contro il femminicidio e le azioni da condividere per l'attuazione del Protocollo d'intesa della rete antiviolenza della città di Napoli che risponde pienamente alla Convenzione di Instabul contro la violenza delle donne.