Log in
20-Oct-2018 Aggiornato alle 18:05 +0200

Napoli, Assessore Clemente sull'atto intimidatorio fondo rustico A. Lamberti

  • Scritto da Comunicato stampa Napoli
  • Pubblicato in Sociale
  • 0 commenti

“Sono passati esattamente 4 mesi da quando i giovani cooperanti del Fondo Rustico A. Lamberti di Chiaiano trovarono le fosse scavate nel bene confiscato Selva Lacadona. - commenta l'assessore ai Giovani del Comune di Napoli, A. Clemente - Quattro mesi in cui quelle buche sono state con vigore riempite di un nuovo terreno civile di impegno: il Festival Internazionale dell'Agricoltura, il Campo estivo dei giovani volontari di Libera, produzione di migliaia di barattoli di marmellata alle pesche.

Ma oggi siamo qui a commentare un altro atto intimidatorio. 50Mila euro è la stima dei danni del furto di attrezzi e del trattore che da ieri sono stati illecitamente portati via dal Fondo. Si tenta di minare al lavoro della società civile, delle organizzazioni e dei movimenti antimafia. Si tenta di vanificare gli sforzi di chi quotidianamente e a testa alta si adopera per restituire il bene alla collettività.

Per consentire ai cittadini tutti di godere dei frutti di una terra maltrattata dal potere criminale, ancora vivo e attivo nella zona di Chiaiano. Non possiamo restare indifferenti all'appello lanciato stamane dalla Cooperativa (R)esistenza, come cittadina e come Assessore farò tutto quanto in mio potere per tutelare chi vive e lavora su quelle terre e per ribadire ancora una volta da che parte stare. In un giorno in cui abbiamo accolto la Nazionale Italiana di Calcio in visita alla struttura del Quarto Calcio, società calcistica sequestrata ai clan ed oggi l’'azzurro più bello, squadra in prima linea nella lotta al racket e all'usura, alla vigilia del primo anniversario dell'uccisione di Pasquale Romano, possiamo ribadire tutti e a gran voce che siamo di più, siamo la maggioranza, e non lasceremo intimidirci da chi ancora tenta di tenere sotto scacco la città”.