Log in
18-Jun-2019 Aggiornato alle 18:08 +0200

Volla, l'Amministrazione Viscovo va a casa: Bilancio di previsione 2017 non approvato

Volla, l'Amministrazione Viscovo va a casa: Bilancio di previsione 2017 non approvato Municipio di Volla - Foto: Archivio

Solo 11 mesi è durata l'Amministrazione Viscovo al governo del Comune di Volla, crolla sul Bilancio di Previsione 2017 per nove voti contrari ed otto favorevoli.

Finisce prematuramente l’avventura alla guida di Volla dell’Amministrazione Viscovo. Solo 11 mesi e la maggioranza crolla sull’approvazione del Bilancio di Previsione 2017, bocciato per nove voti contrari ed otto favorevoli. Si va verso il Commissariamento che traghetterà la città verso la prima data utile per le elezioni, ma da scartare ovviamente quella del prossimo undici giugno.

Sulla sua Pagina istituzionale l’ex Sindaco Andrea Viscovo ha dichiarato: «Ringrazio tutti i cittadini che mi hanno dato fiducia alle elezioni e durante questi mesi di amministrazione. Ringrazio tutti quelli che hanno condiviso con me questa esperienza politica. Abbiamo provato in tutti i modi in questo breve termine ad amministrare per il bene comune e l'abbiamo fatto a testa alta, con orgoglio, onestá e senza mai scendere a compromessi. Il consiglio comunale questa sera si è espresso dandomi la sfiducia sul bilancio. Volla in attesa delle nuove elezioni tornerà nuovamente ad essere amministrata da un commissario prefettizio».

L’ex primo cittadino con clude il suo post con elencando coloro che hanno votato a favore e coloro che hanno votato contro.

Raggiunto telefonicamente Sergio Vaccaro, Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, sorpreso per quanto accaduto ha dichiarato: «Quanto accaduto è una sconfitta per tutti ma coloro che ci rimetteranno di più saranno i cittadini. È una fattispecie molto particolare che accade quando ci sono delle divergenze, delle acredini nelle stesse coalizioni di Governo cittadino. Politicamente – continua Vaccaro - non sono mai stato d’accordo con questo bilancio dal sapore ragionieristico, privo di anima politica. In Consiglio comunale ho contestato la modificazione delle linee programmatiche che ogni consigliere di opposizione è tenuto a controllare; più volte ho chiesto spiegazioni in merito ma non ho ottenuto risposte. Ci conforta ma solo in parte l'approvazione delle tariffe che sono le medesime che approvate nel precedente Commissariamento, quindi ulteriori aumenti dovrebbero essere scongiurati».

È stato un fulmine a ciel sereno nessuno si aspettava che potesse accadere una simile situazione anche se era una maggioranza che si teneva in piedi per un singolo voto e lo spiega chiaramente anche il Consigliere Vaccaro: «Il Sindaco Viscovo e la maggioranza non si aspettavano una simile eventualità. A dirla tutta questa Amministrazione non è finita ieri sera, ma quando si è scelto di non ascoltare più tre consiglieri “dissidenti” che sono poi passati in opposizione e questo ha portato ad uno squilibrio che è stato solo in parte sanato da un consigliere di opposizione che, con spirito di collaborazione, teneva viva questa maggioranza».

Ancora una volta torna a Volla il governo dei Commissari in attesa delle elezione, l'unic

Vincenzo Perfetto

Direttore Editoriale

Sito web: www.puntomagazine.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.