Log in
14-Nov-2018 Aggiornato alle 19:38 +0100

Napoli, dalla Giunta i criteri del piano di mobilità per il Rione De Gasperi

Napoli, dalla Giunta i criteri del piano di mobilità per il Rione De Gasperi Foto: repertorio

L'assessorato: «Si aziona un processo virtuoso che soddisfa chi ha diritto ad un alloggio pubblico e chi, pur non avendo i requisiti, viene riconosciuto e preso in carico»

Per la prima volta a Napoli si innesca, nell’ambito delle assegnazioni delle case popolare un processo virtuoso rendendo giustizia alle famiglie che ne hanno diritto in quanto in possesso dell’assegnazione e le famiglie che le occupano senza averne diritto e che si trovano in difficoltà.

La Giunta di Napoli, infatti, ieri ha approvato un delibera che fissa i criteri necessari per il piano di mobilità per i cittadini del Rione De Gasperi che attualmente si ritrovano in condizioni di disagio abitativo e che occupano, correndo grossi rischi, i fabbricati da demolire. La decisione, diffusa in una nota stampa, intende tutelare i nuclei familiari che si trovano in condizioni critiche – economicamente e socialmente – che occupano alloggi del comune senza aver alcun titolo.

Il piano di mobilità deciso dalla Giunta di Napoli, nella sua prima fase, permetterà la riqualificazione degli edifici che saranno destinati ad alloggi temporanei dove collocare i nuclei familiari che dovranno spostarsi dal Rione De Gasperi. «Finalmente si aziona un processo virtuoso che soddisfa chi ha diritto ad un alloggio pubblico, ovvero chi ha già avuto assegnato un nuovo alloggio, e chi, pur non avendo i requisiti, viene riconosciuto e preso in carico, senza essere abbandonato». Cosi commentano dall’Assessorato al Patrimonio di Napoli.