Log in
17-Nov-2018 Aggiornato alle 12:50 +0100

Sorpresi in un garage di via Guadagno a Napoli con 48 capi di abbigliamento falsi

I responsabili sono un fratello ed una sorella residenti rispettivamente a Napoli e a Casalnuovo, in un garage avevano una ricamatrice industriale che apponeva marchi falsi su pantaloni neutri

NAPOLI - Questa notte, in via Michele Guadagno, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Centro insieme a colleghi della Compagnia Stella hanno tratto in arresto in flagranza di reato per contraffazione aggravata di marchi fratello e sorella M. P. di 35 anni, residente a Napoli e A. P., 33 anni, di Casalnuovo, entrambi già noti alle forze dell'ordine per reati specifici.

I militari dell'arma, a seguito di perquisizione nel garage che avevano in uso il 35 enne e la 33enne, hanno scovato i due in possesso di 48 paia di pantaloni con i marchi falsi di note case di moda straniere e di una macchina ricamatrice industriale che veniva impiegata per ricamare i marchi falsi su capi di abbigliamento neutri.
Collegata alla macchina vi era un personal computer con il logo di note griffe e il software che permetteva alla ricamatrice di funzionare. I due sono stati condotti presso le Case ciercondariali di Pozzuoli e di Poggioreale.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.