Log in
17-Nov-2018 Aggiornato alle 12:50 +0100

Rubano una moto a Napoli ma sono traditi dal localizzatore gps

Rubano una moto Napoli ma sono traditi dal localizzatore gps Foto: repertorio Rubano una moto Napoli ma sono traditi dal localizzatore gps

I tre sono stati colti nel quartiere Montecalvario mentre armeggiavano con la moto dagli agenti della sezione falchi.

Questa notte gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della sezione “falchi” e del Commissariato Montecalvario hanno arrestato E.L., 35enne, M.S., 34enne e P. F., 35enne, tutti e tre napoletani, con pregiudizi di polizia, per i reati di furto aggravato in concorso. Dei tre a P.F. è stato contestato anche il reato di evasione dagli arresti domiciliari.

Tutta l'operazione è iniziata a mezzanotte circa, quando la sala operativa ha allertato gli agenti per un furto di una moto Kawasaki in viale Gramsci da parte di tre uomini a bordo di due scooter.

I polliziotti, acquisiti tutte le descrizioni utili per rintracciare i tre e grazie ad un localizzatore gps installato sulla moto rubata, si sono diretti verso nel quartiere Montecalvario coordinandosi con altre pattuglie arrivate nel frattempo in zona.

Leggi ancheEVASE DA NISIDA A LUGLIO SCORSO, RINTRACCIATO

Gli agenti hanno sorpreso i tre che stavano armeggiando con la moto appena rubata e alla vista della Polizia hanno tentato una vana fuga ma l'intervento, che era coordinato con altre pattuglie gli agenti, ha fatto si che i tre ladri venissero prontamente bloccati.

Dalla perquisizione personale dei tre hanno trovato un borsa nera al cui interno vi erano arnesi utilizzati per lo scasso e i due scooter impiegati per il furto della moto.

Dopo il giudizio avvenuto attraverso il rito direttissimo questo mattina P.F. è stato condannato alla pena di anni 4 e condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale, mentre per E. L. 3 anni e 4 mesi e per M. S. 2 anni e 8 mesi. Questi ultimi sono stati posti entrambi ai domiciliari. A diffondere la notizia dell'operazione la Questura di Napoli

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.