Log in
15-Nov-2018 Aggiornato alle 16:28 +0100

Rapinano uno scooter a Bagnoli e per fuggire speronano la Polizia

Rapinano uno scooter a Bagnoli e per fuggire speronano un auto della Polizia Foto: Questura di Napoli Rapinano uno scooter a Bagnoli e per fuggire speronano un auto della Polizia

Il 34enne è stato arrestato nell'immediatezza dopo una violenta colluttazione, mentre il 23enne dopo una inutile fuga.

Gli agenti della Polizia di Stato - sezione antirapina Squadra Mobile di Napoli hanno arrestato D.E.A. di 34 anni, e C.R. di 28 anni, entrambi napoletani responsabili in concorso tra loro di rapina aggravata, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento di mezzo dello Stato.

Stanotte a Piazza Bagnoli i poliziotti, impegnati in un servizio di contrasto alle alle rapine, hanno notato due uomini, uno a bordo di uno scooter bianco e l’altro di un’auto, che avevano bloccato un giovane che viggiava su a bordo di un Honda SH costringendolo a seguirli nella vicina via Enea

Leggi ancheCAMORRA. ARRESTATO A NAPOLI IL BOSS DELLA SANITÀ: AVEVA PARTECIPATO AD UN RAID PUNITIVO

Giunti sul posto indicato il 34 enne e il 28 sono scesi da loro rispettivi mezzi e si sono avvicianati al giovane a bordo dell'SH che, nel frattempo era stato costretto ad accostarsi al marciapiede. Immediatamente gli si sono avventati contro e lo hanno preso a calci e pugni. Il 34enne che era alla guida di una BMW ha obbligato la vittima a salire sull'auto, mentre il complice 28enne di prendeva lo scooter rapinato.

Gli agenti sono intervenuti immediatamente ma i due rapinatori sono scappati innescando un inseguimento terminato in via Di Niso, strada cieca. A quel punto il conducente della BMW, per garantire la fuga almeno al complice, ha inserito la retromarcia tentando di investire i poliziotti che erano pronti per prenderli. Solo per la alla prontezza di riflessi degli agenti l’auto ha investito solo lo scooter sul quale viaggiavano. I due poliziotti a quel punto hanno bloccato non senza problemi il 34enne, che aveva ingaggiato una violenta colluttazione.

L’altra pattuglia dell’antirapina, impegnata nell’inseguimento, è riuscita a raggiungere e a bloccare C.R. che, aveva tentato di abbandonare lo scooter appena rapinato per scappare a piedi.

Lo scooter rapinato è stato restituito alla vittima. I due rapinatori sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Poggioreale. Ad dare notizia dei fatti una nota della Questura di Napoli

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.