Log in
21-Nov-2018 Aggiornato alle 10:16 +0100

Paolo Romano, presidente del consiglio della Regione Campania, arrestato per concussione

Paolo Romano, presidente del consiglio della Regione Campania, arrestato per concussione

Candidato alle prossime elezioni europee accusato di tentata concussione per una nomina nella Asl di Caserta.
Tentata concussione e uso della sua posizione politica a scopo illecito, sarebbero queste le motivazioni che avrebbero spinto la Procura di Santa Maria Capua Vetere a emettere l’ordinanza che ha portato ai domiciliari il politico di Ncd Paolo Romano residente nel casertano ma originario di Quarto, un comune napoletano.
Secondo l’accusa, il politico di Ncd, avrebbe avuto vari incontri con l’attuale direttore dell’Asl di Caserta, Paolo Menduni, al quale avrebbe fatto capire che la sua pressione riguardo alla nomina del suo conoscente scaturiva da una spartizione di posti dirigenziali effettuata in alto loco, nato nelle fila di FI, aveva sposato la linea di Cosentino e solo dopo la sua capitolazione, passato nelle file di Ncd, come riportato anche dal quotidiano “Il Corriere della Sera”.
Il sistema politico attuale si sta disgregando da solo, sta mettendo in luce uno strapotere dove professionalità, onestà, capacità dirigenziali, meriti, abnegazione al dovere, rispetto per il cittadino, voglia di aiutare le fasce deboli, sono diventate solo delle belle parole prive di significato e dove prevale solo l’ego, il tutto si fa per se stessi, poveri giovani illusi dalla politica delle promesse non mantenute che regala solo delusioni e offese alla dignità dell’uomo.

Vincenzo Cacciapuoti

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.