Log in
16-Jun-2019 Aggiornato alle 21:22 +0200

Panini: controlli sulle attività ricettive

  • Scritto da Nota Stampa Comune di Napoli
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti

Vicesindaco: “Si intensificano i controlli sulle attività ricettive in città. Ecco il report del mese di febbraio” 

I controlli sulle strutture ricettive, partiti inizialmente nella zona dal centro storico, si stanno ormai allargando a macchia d'olio su tutta la città, anche grazie alla collaborazione tra l'Ufficio imposta di soggiorno e l'Unità Operativa Contrasto Evasione ed Elusione fiscale e tributaria.

Attraverso la consultazione delle diverse piattaforme o di qualsiasi altro mezzo di promozione delle opportunità alloggiative nella città di Napoli, si individuano sempre più quelle non registrate. Le opportunità pubblicizzate che non presentano la opportuna dichiarazione vengono segnalate agli Agenti dell'U.O. Contrasto Evasione per il successivo sopralluogo.

Leggi anche: PANINI: "L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI NAPOLI È AL FIANCO DEI LAVORATORI DELLA CULP"

Queste verifiche mirate hanno quindi il pregio di essere assolutamente efficaci, rendendo possibile l'ottimizzazione dell'impiego del personale che riesce ad effettuare un elevato numero di controlli. Da questa attività, solo nel mese di febbraio, si è recuperato per l'imposta di soggiorno oltre 10.000€. Questi controlli non sono rivolti a verificare solo l'imposta di soggiorno (omesse dichiarazioni e omessi versamenti), ma anche le autorizzazioni volte a svolgere l'attività e la corretta iscrizione per la tassa sui rifiuti per le quali, ovviamente, vengono prodotti verbali e rispettive sanzioni per le irregolarità commesse.

Da questi incroci emergono, così, anche gli alloggi utilizzati per fitti brevi, che devono comunque registrarsi e versare l'imposta di soggiorno, oltre alle normali tasse relative all'appartamento.