Log in
18-Nov-2018 Aggiornato alle 21:36 +0100

Operazione alto impatto a Scampia 700 gli uomini impegnati

Il personale della Polizia, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, hanno eseguito 10 arresti e 5 denunce oltre al sequestro di armi e droga.

NAPOLI SCAMPIA 03 ottobre 2017 - Di "Alto Impatto" è stata l'operazione condotta nel quartiere Scampia a Napoli. Oltre 700, infatti, sono stati gli uomini della Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza impegnati nell'oparazione tra unità territoriali e di supporto.

Chiaro il segnale lanciato dallo Stato che mira ad ostacolare con ogni mezzo il riorganizzarsi del malaffare nella zona. Tantissimi sono stati i controlli operati mirati a scovare armi e droga puntualmente trovata.

Oltre 1100 persone fermate e controllate, più di 80 perquisizioni e sequestrati oltre 13kg di droga sequestrati. Non solo sono stati circa 700 i veicoli fermati e controllati e sono state rinvenute armi. 10 sonon stati gli arresti e 5 le denunce in stato di libertà.

L'obiettivo è anche quello di rendere la vita difficile ai latitanti a dirlo nel corso della conferenza stampa avvenuto nel pomeriggio il Questore De Iesu: «La questione Marco Di Lauro è la priorità per tutte forze di polizia. I  latitanti devono essere sul territorio e sicuramente questi servizi come quelli di oggi rendono la vita difficile ai latitanti».

Non solo il Questore di Napoli ha, inoltre, aggiunto: «Un'operazione che ha attestato la sinergia tra forze dell'ordine. Operiamo con quello che abbiamo ma il coordinamento è il nostro valore aggiunto».

Sulla stessa linea il Comandante provinciale Carabinieri Col. Ubaldo del Monaco: «Il valore aggiunto è nella sintonia tra le forze e che queste azioni saranno ripetute con cadenza nel tempo. Di volta in volta saranno stabilite le modalità operative». Mentre per il Comandante provinciale della Guardia di Finanza Gianluigi D'Alfonso il «Punto di forza è mettere in comune le diverse specialità delle forze dell'ordine per coprire tutti gli aspetti dell illecito. Lo spirito di maggiore percezione sicurezza e sinergia trovano nella operazione di oggi massima espressione».

 

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.