Log in
15-Nov-2018 Aggiornato alle 15:01 +0100

Napoli, provoca una emorragia addominale alla sua ex: arrestato 52enne

Napoli, provoca una emorragia addominale alla sua ex: arrestato 52enne Foto: Archivio

La donna era costretta al silenzio a causa delle minacce di rappreseglie nei confronti dei familiari.

Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato S.V. 52enne nato a Campobasso ma difatti domiciliato a Napoli responsabile del reato di maltrattamenti contro familiari e conviventi. Lo stesso è stato anche denunciato, in stato di libertà, per lesioni personali e minacce gravi.

Su segnalazione della Sala operativa, verso le ore 18.30 di ieri 11 agosto,  i poliziotti si portavano in via Colonnello Lahalle dove chiedevano aiuto per il tentativo di intrusione in casa di un individuo.

Quando sono giunti sul posto i poliziotti si sono subito resi conto di aver a che fare con un soggetto particolarmente agitato ed hanno chiesto immediato ausilio ad alto equipaggio, intanto sono riusciti a bloccare l’uomo.

S.V.  all'arrivo degli agenti arrivo stava dando calci e pugni ad una porta, minacciando gli abitanti dell’appartamento di morte, dopo aver buttato già la porta, nel caso non avessero aperto.

Leggi anche: PROSTITUZIONE MINORILE: AGENTE DELLA MUNICIPALE DI NAPOLI FERITO DURANTE UN CONTROLLO

Solo quando i poliziotti sono riusciti a fermare l’uomo la porta si è aperta ed dietro di essa una donna di 49 anni in evidente stato di sofferenza fisica che, presentava obiettivamente numerose ecchimosi alle braccia ed al volto, ha dichiarato di essersi rifugiata nell’appartamento del padre perché il 52enne suo convivente da circa un anno era molto violento e non voleva accettare assolutamente la separazione.

Dal racconto della donna è apparso immediatamente il grande disagio e la prostrazione fisica e psicologica della donna che è stata accompagnata presso l’ospedale Cardarelli per i forti dolori che lamentava all'addome e per le cure mediche del caso, dalle quali è stata riscontrata una emorragia in atto. La 49enne dopo l'ennesima violenza ha presentato denuncia contro l’uomo.

La vittima ha raccontato agli agenti una triste storia di disagi fatta di continue violenze che subiva da circa un anno, il tutto aggravato dalle continue minacce di rappresaglie nei confronti dei familiari nel caso in cui lei avesse raccontato qualcosa. Circostanza, quest'ultima che ha indotto la donna a tacere per tantissimo tempo.

Per questi motivi per il 52enne è scattato l’arresto e l’accompagnamento prima nelle Camere di sicurezza della Questura e questa mattina presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.