Log in
21-Nov-2018 Aggiornato alle 16:29 +0100

Napoli, l'uomo accusato della morte di Fortuna Loffredo ingoia una lametta

Napoli, l'uomo accusato della morte di Fortuna Loffredo ingoia una lametta Foto: repertorio - Carcere Poggioreale
L'atto dimostrativo forse per accelerare il suo trasferimento

Raimondo Caputo l’uomo di accusato dell’omicidio piccola Fortuna Loffredo finita nel Parco Verde di Caivano (Napoli) oggi ha compiuto una azione dimostrativa durante un colloquio nel Carcere di Poggioreale a Napoli. L’uomo ha ingoiato una lametta da barba.

L'episodio è stato confermato anche dal direttore della casa circondariale Antonio Fullone. Caputo, come riporta l’ANSA, potrebbe avere messo in bocca la lametta prima di entrare nella sala colloqui ma immediatamente è stato soccorso e portato in infermeria e le sue condizioni di salute non sarebbero gravi.

Qualche settimana fa la direziona del carcere di Napoli ha chiesto il trasferimento di Caputo in un'altra casa circondariale come aveva sollecitato più volte il detenuto.