Log in
18-Sep-2019 Aggiornato alle 11:11 +0200

Napoli, controlli nel week-end della Polizia Municipale: fioccano sanzioni

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Napoli
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti
Napoli, controlli nel week-end della Polizia Municipale: fioccano sanzioni Foto: Archivio

Sanzioni a Napoli per la sosta vietata e per il trapsorto pubblico abusivo.

NAPOLI - Nel fine settimana la Polizia Municipale, anche in collaborazione con il personale ANM, è intervenuta in via Chiatamone, via Santa Lucia e strade limitrofe nonchè alla Riviera di Chiaia, con 295 verbali per Sosta vietata e verbalizzando 38 parcheggiatori abusivi oltre a 465 sanzioni elevate da personale ANM relative alle aree di sosta a pagamento.

Gli agenti della Turistica sul fronte del trasporto pubblico abusivo e del servizio taxi hanno elevato 15 verbali per irregolarità nello svolgimento del servizio autorizzato che in due casi ha comportato il ritiro delle licenze, sanzionando 3 taxi abusivi che esercitavano il trasporto pubblico di persone privi di qualsiasi autorizzazione.

In particolare, in prossimità della Riviera di Chiaia, è stato intercettato e sanzionato un tassista con il ritiro della licenza, che intorno alle tre del mattino effettuava servizio fuori dal turno prestabilito trasportando minorenni reduci dalla serata di divertimento, eludendo così la ripartizione dei turni a tutela della sicurezza degli avventori e dei tempi di riposo per l’espletamento del servizio di trasporto pubblico non di linea.

I controlli sono proseguiti per l’intera nottata con un blitz nell’Area Pedonale di via Chiaia dove sono state riscontrate 25 auto in sosta lungo tutta la strada introdottesi abusivamente, per le quali si è provveduto ad elevare sanzioni ai sensi del codice della strada.

Inoltre, a seguito di segnalazione, in zona Posillipo si è proceduto al controllo di un ristoro mobile posizionato al belvedere antistante la chiesa di Sant’Antonio a Posillipo che seppure risultato in regola con le autorizzazioni per l’esercizio dell’attività, è stato sanzionato perché occupava parte del piazzale con tavolini e sedie nonché diffidato a rimuovere immediatamente tale materiale dalla pubblica via.