Log in
14-Nov-2018 Aggiornato alle 19:38 +0100

Napoli, Angri rinvenuti 3,2 tonnellate di sigarette di contrabbando

Napoli, Angri rinvenuti 3,2 tonnellate di sigarette di contrabbando Foto: Archivio

L'operazione che ha permesso il rinvenimento delle sigarette di contrabbando sulla statale del vesuvio in un capannone ad Angri è stat svolta dai Carabinieri della Stazione Borgoloreto di Napoli e dal Gico di Trieste

NAPOLI, ANGRI - Pannelli coibentati per edilizia trasformati in nascondiglio per trasportare sigarette di contrabbando. Un rinvenimento dei più ingenti effettuati in area negli ultimi mesi operato dai Carabinieri della Stazione di Napoli Borgoloreto e dai Finanzieri del GICO di Trieste, che hanno individuato e bloccato un traffico illecito di TLE (Tabacchi lavorati Esteri) sequestrando un quantitativo in grado di inondare l’hinterland partenopeo e la provincia di Salerno.

In un capannone industriale nei pressi dello svincolo di Angri sulla Statale del Vesuvio c’era un autoarticolato con targa rumena dal cui rimorchio stavano per essere scaricate 32 pedane di pannelli coibentati per edilizia trasformati in contenitori per sigarette di contrabbando.

All’interno del capannone sono stati presi in flagranza di reato 5 uomini (4 rumeni e un italiano) che stavano smontando i pannelli ed estraendo le stecche di TLE, per un peso complessivo di oltre 3,2 Tonnellate.

Il Capannone è stato sequestrato insieme all'autoarticolato e i 5 uomini sono stati tradotti presso la casa circondariale di Salerno

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.