Log in
16-Nov-2018 Aggiornato alle 18:17 +0100

Napoli, 8 ordinanze di custodia cautelare notificate dai Carabinieri per estorsione

  • Scritto da Redazione
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti
Napoli, 8 ordinanze di custodia cautelare notificate dai Carabinieri per estorsione Foto: archivio

I desitnatari sono 8 esponenti del clan "Mazzarella"

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Poggioreale hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’ufficio del Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della DDA. I militari hanno proceduto all’arresto di ben otto indagati per associazione di stampo mafioso ed estorsione aggravata; a darne notizia una nota della Direzione Distrettuale Antimafia.

Il provvedimento cautelare è stato emesso dopo una specifica attività di indagine, espletata dai Carabinieri e coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli, ha accertato la capillare attività estorsiva svolta da esponenti del clan “Mazzarella”ai danni dei commercianti ambulanti del mercato rionale de “la Maddalena” (zona Piazza Mancini).

La stessa indagine ha svelato come una delle fonti di sostentamento del clan provenga da diffusa pratica di estorsioni ai danni degli ambulanti e dalla fornitura di buste di cellophane da un prezzo maggiorato destinati all’imbustamento di capi contraffatti. Tra gli arrestati anche Francesco Rinaldi 26enne, figlio del boss omonimo detto “ ‘o pacià”, storico reggente di zona per conto del capo clan Vincenzo Mazzarella .