Log in
17-Nov-2018 Aggiornato alle 12:50 +0100

Controlli della Polizia nel quartiere Moscarella a Castellammare di Stabia

Controlli della Polizia nel quartiere Moscarella a Castellammare di Stabia Foto: Questura di Napoli

Gli agenti con l'aiuto del cane antidroga Kira hanno scovato droga e arrestato un 47enne.

Questa mattina gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Castellammare di Stabia, con la collaborazione di unità cinofili della Questura di Napoli, hanno arrestato un 47enne stabiese, pregiudicato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Inoltre in un altro stabile sito nella via II Traversa Tavernola, hanno rinvenuto altro stupefacente.

Si è trattato di un servizio mirato alla repressione del dilagante fenomeno della detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente predisposto dalla Polizia di Stato nella mattinata odierna in un quartiere di Castellammare di Stabia, denominato “Moscarella”, noto per i reati specifici.

I Poliziotti hanno effettuato una perquisizione domiciliare, ex legis, nell’appartamento del pregiudicato 47enne alla sua presenza e a quella della moglie.

In un piccolo ripostiglio presente all’esterno dell’abitazione ma nelle pertinenze della loro proprietà, tant’è che l'accesso è possibile solo dalla casa dei coniugi, si è concentrata l’attenzione del cane poliziotto Kira, tenace segugio condotto con grande maestria dell’Agente Scelto della Polizia di S. Anna.

Leggi anche DÀ UNO SCHIAFFO AD UNA DONNA E LE STRAPPA IL CELLULARE: ARRESTATO 56ENNE A NAPOLI

Con il prezioso aiuto del cane, gli agenti hanno trovato un borsello nero, nascosto tra molti giocattoli, che conteneva un bilancino di precisione funzionante e due involucri contenenti 16 e 10 bustine di canapa indiana, per un peso complessivo di 112.7 grammi.

In una fessura ricavata nel muro di cinta della casa hanno trovato un altro bilancino di precisione, simile al primo ma non funzionante. Trovato, infine, un impianto di videosorveglianza allestito in una cucina esterna alla casa ma in uso al 47enne, che consentiva di tenere sotto controllo la strada esterna in entrambe le direzioni. L’impianto è stato sequestrato per verificare eventuali immagini registrate.

Dopo le opportune analisi per appurarne la natura, anche lo stupefacente è stato sequestrato e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria, mentre il 47enne pregiudicato è stato posto ai domiciliari in attesa del processo con rito dierettisso previsto per domani mattina.

I servizi di prevenzione e repressione predisposti sono proseguiti sempre nel stesso quartiere e le capacità del cane Kira si sono evidenziate ancora di più quando in un sottoscala dell’immobile sito nella II traversa Tavernola, nascosto tra svariate masserizie, che emettevano anche odori strani, non è sfuggito a Kira la presenza di droga.

Verificando e cercando tra le cose lì stipate, gli agenti hanno trovato in una canalina, usate per il passaggio dei fili elettrici, circa 6 grammi di cocaina ed, in una scatola, sono stati trovati 99 grammi di canapa indiana. Anche questa sequestrata a carico di ignoti e posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

A divulgare l'operazione una nota della Questura di Napoli

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.