Log in
15-Nov-2018 Aggiornato alle 16:28 +0100

Catturato a Casoria latitante ed elemento di spicco del clan Mazzarella

Catturato a Casoria latitante ed elemento di spicco del clan Mazzarella Foto: Carabinieri

L'uomo preso a Casoria era latitante dal febbraio del 2018 quando sfuggì alla cattura.

Nella mattinata odierna, a Casoria, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata, con colleghi del Nucleo Elicotteri di Pontecagnano e del 10° Reggimento “Campania” hanno localizzato e arrestato Maurizio Donadeoun 40enne di San Giovanni a Teduccio ritenuto elemento di spicco del clan dei “Mazzarella”, in esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse il 27.02.2018 e il 26.06.2018 dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

L'uomo è ritenuto responsabile di associazione per delinquere di tipo mafioso e spaccio di stupefacenti aggravato da finalità mafiose. Il 40enne si era sottratto alla cattura dal mese di febbraio 2018 rendendosi irreperibile, ma è stato catturato a conclusione delle indagini condotte dalla Sezione “Catturandi” del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata e dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Leggi ancheNAPOLI SAN GIOVANNI, SCAPPA ALLA VISTA DEI POLIZIOTTI SU UN TERRAZZO E CADE NEL VUOTO

Il blitz è scattato all’alba di oggi quando i militari hanno individuato l’appartamento dove Donadeo si rifugiava. All’interno dell’abitazione sono stati rinvenuti un giubbetto antiproiettile e numerosi telefoni cellulari indispensabili all’arrestato per poter comunicare con familiari e sodali; sotto la sella della moto in uso al latitante, inoltre, è stata rinvenuta una scatola di cartucce calibro 9.

Dopo le formalità Donadeo è stato tradotto a Secondigliano. A dare notizia dell'Arresto una nota del Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.