Log in
18-Aug-2019 Aggiornato alle 15:36 +0200

Torre del Greco, scoperta centrale per falsificazione di documenti e carte di credito

Torre del Greco, scoperta centrale per falsificazione di documenti e carte di credito Foto Carabinieri Torre del Greco, scoperta centrale per falsificazione di documenti e carte di credito

A finire a Poggioreale un 35enne incensurato e un 33enne con precedenti, entrambi di Torre del Greco.

Arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco per falsificazione di carte di credito e per possesso e falsificazione di documenti  un 35enne del luogo, incensurato e  33enne anche lui del luogo, ma già noto alle forze dell'ordine. I due dovranno rispondere anche di falsità materiale commessa da privato e di detenzione di sostanze stupefacenti.

Leggi ancheTORRE DEL GRECO, COLTIVAVA MARJIUANA A DOMICILIO: ARRESTATO DALLA POLIZIA

I militari dell’Arma, dopo aver notato moviventi sospetti, hanno fatto irruzione nella casa del 33enne, scoprendo la presenza di macchiche per produrre e falsificare carte di credito nonché numerosi documenti falsificati (patenti e carte d’identità).

Addosso ai due i Carabinieri hanno trovato delle ingenti somme di denaro per il possesso delle quali i due non hanno potuto o voluto dare alcuna giustificazione. Si tratta della somma di 880 euro in denaro contante in possesso del 33enne pregiiudicato e di 820 euro in possesso del 35enne incensurato.

La perquisizione ha poi portato al rinvenimento e sequestro di una macchina per la goffratura e una stampante a colori utilizzate per creare le cifre in rilevo e stampare a colori le carte in pvc. Trovate inoltre 434 carte ancora in bianco, 37 già falsificate, 8 patenti di guida e una carta d’identità falsificate. Sequestrati dai Carabinieri anche 10 personal computer, un ipad, 6 telefoni cellulari, 13 pen drive, 23 internet key e 0,5 grammi di cocaina e 6,8 di hashish, un bilancino di precisione.

Gli arrestati sono stati associati al carcere di Poggioreale. Contemporaneamente i militari dell'Arma hanno avviato accertamenti per verificare se nei supporti informatici sequestrati siano presenti copie digitali dei dati identificativi di carte di credito, utili a creare dei veri e propri cloni di carte già esistenti.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.