Log in
18-Nov-2018 Aggiornato alle 21:36 +0100

Sette provvedimenti cautelari per droga nel Napoletano

  • Scritto da Nota Procura della Repubblica Torre Annunziata
  • Pubblicato in Focus
  • 0 commenti
Sette provvedimenti cautelari per droga nel Napoletano Foto: Archivio Sette provvedimenti cautelari per droga nel Napoletano

2 degli indagati sono associati al carcere Poggioreale, 3 sono agli arresti domiciliari e due sottoposti al divieto di dimora nell'area metropolitana di Napoli.

Questa mattina, in Casola dl Napoli (Na), Lettere (Na), San Rufo (Sa) e Torre Annunziata (Na), i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castellammare dl Stabia (Na), collaborati da quelli territorialmente competenti, hanno dato esecuzione a un'ordinanza di applicazione di misura cautelare (2 in carcere, 3 agli arresti domiciliari 2 divieti di dimora nel territorio metropolitano di Napoli), emessa dal GIP di Torre Annunziata, su richiesta di questa Procura, nei confronti di 7 indagati (tutti pregiudicati, 4 attualmente sottoposti agli arresti domiciliari) ritenuti responsabili. a vario titolo, di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione e porto di armi.

L'indagine, diretta da questa Procura e svolta tra la seconda metà di ottobre 2017 e la fine di aprile 2018 dai citati militari stabiesi, ha consentito di:

  • raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti dl tutti gli indagati in ordine alla detenzione ed alla cessione di stupefacenti del tipo cocaina e marijuana;
  • ascrivere precise responsabilità in capo a tutti i predetti, alcuni quali membri di una "piazza di spaccio" ubicata in Casola di Napoli e altri quali rifomitori di "pushers" dl Torre Annunzrata, San Rufo (Sa) e Teggiano (Sa);
  • appurare che i 2 indagati dl Lettere avessero indivrduato in San Rufo e Teggiano, alcuni spacciatori cui fornire cocaina e marijuana che, in loco, ne curavano le cessioni agli assuntori;
  • accertare che 4 di essi, in 2 diverse occasioni, hanno detenuto e portato armi;
  • documentare 14 cessioni dl quantità variabile tra 20 g e 1 kg di marijuana e fino a 60 g cocaina;
  • sequestrare complessivamente 70 gr dl marijuana. 62 gr di cocaina, 45 gr di polvere pirica, nonché 260 cartucce da fucile (vano calibro) e componenti (bossoli e palle) per Il confezionamento delle stesse;
  • svelare la volonta degli indagati salernitani di trovare un lavoro. al fine di mascherare la disponibilita economica determinatasi a seguito della citata attività illecita;
  • individuare le fasi preparative alla creazione, per la successiva stagione estiva, nel territorio del Vallo di Diano, di piantagioni di marijuana.

Nel corso dell'attta investigativa, in Atena Lucana (Sa) e Casola dl Napoli, sono stati effettuati complessivamente 3 arresti in flagranza per detenzione ai fini di spaccio delle medesime sostanze.

Le perquisizioni domiciliari, effettuate contestualmente alla esecuzione della misura, hanno consentito di rinvenire e sequestrare circa 42.000 euro nell'abitazione dl un indagato, poiché ritenute provento dl attività illecita, e di denunciare 3 degli attuali indagati alle competenti AA.GG., per detenzione ai fini di spaccio, poiché trovati in possesso rispettivamente dl 47.7, 10 e 6.1 gr dl marijuana.

Due dei soggetti colpiti dal provvedimento odierno sono stati associati presso la Casa Circondariale dl Napoli Poggioreale; 3 sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, mentre ai rimanenti 2 è stato notificato il divieto di dimora nell'area della Citta Metropolitana di Napoli.