Log in
17-Nov-2018 Aggiornato alle 12:50 +0100

Scoperte e distrutte 3870 piante di cannabis tra Casola di Napoli e Gragnano

Scoperte e distrutte 3870 piante di cannabis tra Casola di Napoli e Gragnano Foto: Carabinieri Scoperte e distrutte 3870 piante di cannabis tra Casola di Napoli e Gragnano

Le piante sono state estirpate e distrutte sul posto dopo la prevista campionatura

I Carabinieri delle Stazioni di Gragnano e Casola di Napoli, insieme a colleghi della Stazione Forestale di Castellammare e con il supporto del 7° elinucleo di Pontecagnano, hanno eseguito un servizio di controllo del territorio finalizzato a individuare e distruggere coltivazioni di cannabis indica sui monti Lattari, nel territorio ricadente nei comuni di Casola di Napoli e di Gragnano.

In località “monte Megano”, su via Piana del Grano, sono state scoperte 1.020 piante aventi altezza media di 80 centrimetri circa; in via Piana, sempre a Gragnano, sono state rinvenute altre 930 piante che avevano raggiunto l’altezza media di circa 200 centrimetri.

Leggi ancheCARABINIERI SCOPRONO 11 COLTIVAZIONI DI CANNABIS: SEQUESTRATE E DISTRUTTE PIÙ DI 2.000 PIANTE

A Casola di Napoli, invece, in località “Selva” su via del Balzo, i Carabineiri hanno scoperto 1.920 piante aventi altezza media di 330 cm.

In tutti i casi rinvenuti dai militari dell'Arma si tratta di varie coltivazioni ubicati su fondi demaniali. Le piante, tutte in avanzato stato di crescita, sono state estirpate e distrutte sul posto dopo la prevista campionatura.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.