Log in
18-Jun-2019 Aggiornato alle 18:08 +0200

Ottaviano, scippano una 65enne su via Roma: arrestati

Ottaviano, scippano una 65enne su via Roma: arrestati Foto: Carabinieri Ottaviano, scippano una 65enne su via Roma: arrestati

I tre per sfuggire all'arresto si barricano in casa, ma non è servito i Carabinieri hanno sfondato la porta e li hanno arrestati a Somma Vesuviana.

I Carabinieri della Stazione di Ottaviano hanno arrestato, per rapina impropria ad una donna, tre complici già noti alle forze dell’ordine per reati contro la persona e il patrimonio.

Leggi ancheSOMMA VESUVIANA: ESEGUITE DUE OCC PER ESTORSIONE E RAPINA AGGRAVATA

Si tratta di un  36enne, un 39enne, entrambi di Somma Vesuviana  e un 39enne di Sant’Anastasia.

I tre erano a bordo di una utilitaria nelle disponibilità del 36enne ed hanno avvicinato una 65enne che passeggiava lungo via Roma ad Ottavinano. Appena abbastanza vicini il 39enne è sceso dall'auto ed ha strappato la borsa alla donna nonostante avesse opposto resistenza, dandosi poi alla fuga in direzione di Somma Vesuviana.

Un passante notando tutta scena ha annotato la targa ed ha chiamata il 112 chiedendo aiuto e fornendo il dettaglio ai Carabinieri.

Nel giro di pochi minuti i Carabinieri di Ottaviano e quelli di Somma Vesuviana hanno rintracciato i tre uomini in casa del 36enne sotto la quale avevano parcheggiato la vettura usata per la rapina. I tre pensavano che barricandosi in casa avrebbero evitato l'arresto, ma il loro tentativo è andato miseramente in fumo perché sfondata la porta i Carabinieri sono entrati in casa e li hanno arrestati.

Nel corso della perquisizione domiciliare hanno rinvenuto una pistola revolver con matricola abrasa, 48 cartucce e un caricatore con 5 colpi, nascosto - sencondo gli inquirenti forse da pochi minuti - sotto un cuscino del divano in soggiorno.

Nella vettura, invece, i Militari dell'Arma, hanno trovato la borsa rapinata alla donna.

I tre sono stati tradotti in carcere in attesa di essere giudicati.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.