Log in
21-Nov-2018 Aggiornato alle 10:16 +0100

Napoli, tentano di riaprire "scantinati bunker" al Rione Traiano: ecco cosa trovato

  • Scritto da Nota stampa, Comando Prov. Carabinieri Napoli
  • Pubblicato in Focus
  • 0 commenti
Napoli, tentano di riaprire "scantinati bunker" al Rione Traiano: ecco cosa trovato Foto: Carabinieri - Materiale sequestrato

Durante il Blitz dei Carabinieri al Rione Traiano scovato sistema di video sorveglianza, sequestrata droga in attesa di smercio. Scoperte occupazioni abusive di case popolari

Ancora una volta, la sesta, personaggi gravitanti attorno allo spaccio, ben 4, sono stati scoperti e bloccati mentre cercavano di riorganizzare lo spaccio di droga all’interno di altrettanti “scantinati bunker” di via catone, quelli sottoposti a sequestro durante il maxi blitz dei Carabinieri contro lo spaccio che a gennaio portò all’arresto di quasi 100 persone. Stavolta vi erano stati installati abusivamente anche 2 sistemi di videosorveglianza, che sono serviti a poco e che sono stati sequestrati.

4 donne si sono invece rese responsabili di occupazione abusiva di alloggi di edilizia pubblica. Come accertato durante controlli operati da Carabinieri e Polizia Locale, le donne, insieme ai loro figli, avevano occupato - senza averne alcun titolo - gli immobili di edilizia popolare.

Una 25enne di via catone che aveva manomesso il contatore dell’enel e realizzato un allacciamento diretto alla rete pubblica bypassando la registrazione dei consumi e alimentando la sua abitazione a spese della comunità.

È il riassunto dei controlli dei Carabinieri della Compagnia di Bagnoli, che insieme a colleghi del Reggimento Campania, hanno operato controlli per contrastare fenomeni d’illegalità diffusi nel Rione Traiano, con perquisizioni a carico di soggetti affiliati ai locali gruppi camorristici e di pregiudicati per reati gravi.

In diversi nascondigli nelle adiacenze dei complessi di edilizia popolare sono stati rinvenuti e sequestrati circa 200 grammi di hashish e 165 grammi di cocaina, droga in attesa dello smercio.
Arrestato A. B., un 37enne di via catone già noto alle forze dell'ordine.

Sorpreso a cedere cocaina a un giovane del luogo e poi sottoposto a perquisizioni, personale e del suo domicilio, nel corso delle quali sono “spuntati” 10 grammi di cocaina in dosi, bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento.

In manette anche una donna, F. P., una 33enne di Pianura che i militari dell’arma hanno sorpreso in possesso di hashish e cocaina.

Denunciati per detenzione di cocaina a fini di spaccio 3 pregiudicati, uno di Sant’Antimo e gli altri di via Adriano e via Coclite, trovati complessivamente in possesso, durante controlli operati in circostanze diverse, di 7 dosi di cocaina.