Log in
12-Nov-2018 Aggiornato alle 19:13 +0100

Napoli, si fingevano agenti di polizia e rapinavano adolescenti: arrestati

Napoli, si fingevano agenti di polizia e rapinavano adolescenti: arrestati Foto: archivio

I due fidanzati si fingevano agenti di una fantomatica squadra antidroga e grazie a questro trucchetto avevano messo a segno ben 33 colpi tra Napoli, Casoria, Volla, Acerra e Casalnuovo

Napoli. Avevano una tecnica particolare: avvicinavano adolescenti e fingendosi agenti di un fantomatico reparto antidroga, li sottoponevano a perquisizioni durante le quali si appropriavano di smartphone, denaro e oggetti preziosi sostenendo di doverli sottoporre a controlli più approfonditi.

Qualcuno credeva all'inganno, altri si opponevano: in queste occasioni i due cambiavano immediatamente registro e con pesanti minacce o usando una pistola o un coltello, si trasformavano da finti agenti a veri criminale e scattava la rapina: i malcapitati venivano privati degli oggetti di valore e subito dopo i malfattori si davano alla fuga in sella a uno scooter con il bottino.

Si tratta di una coppia di fidanzati Gianluca Bianco, 35enne e Caterina del Prete, 31enne, entrambi di Napoli e già noti alle forze dell'ordine per reati simili.

I due, infatti, furono già sottoposti a fermo a settembre quando vennero individuati come responsabili di una rapina commessa nel Quartiere Vomero; in quell'occasione i militari li indentificarono grazie alla descrizione delle vittime e grazie ai filmati di videosorveglianza. Da quel giorno scattattarono indagini più ampie che hanno portato a formulare l'arresto dato che è stato scoperto che i due fidenzati tra luglio e settembre 2016 commisero 33 rapine tra Napoli e l’hinterland (Casoria, Casalnuovo, Volla e Acerra).

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.