Log in
14-Nov-2018 Aggiornato alle 19:38 +0100

Napoli, scoperto un ingrosso della droga tra Melito e Scampia

Napoli, scoperto un ingrosso della droga tra Melito e Scampia Foto: repertorio

Scoperto il deposito del fornitore delle “piazze di spaccio”; i Carabinieri hanno tratto in arresto il trafficante e è stato rinvenuto un pizzino con le ordinazioni di droga riportanti quantità necessarie alle varie piazze. Rinvenuta anche ecstasi, una micidiale droga sintetizzata in laboratorio. L'operazione ha sottratto alle casse dei clan circa 2 milioni di euro

Droga di tutti i tipi, in involucri di plastica sigillati, pronta per essere consegnata per lo smercio ai “capi piazza” dell’area nord di napoli. All'interno del Box di un 51enne sito a Scampia - quartiere di Napoli dove è altissimo il livello di discoccupazione e di criminalità - i Carabinieri hanno trovato e sequestrato 9 kg di eroina e 2 kg di cocaina, entrambe con elevatissimo grado di purezza, 28 kg di hashish e oltre 2 kg di marijuana.

Nell'ambito di questa operazione i Militari dell'Arma hanno sequestrato anche ben 4 kg di ecstasy pura in polvere, uno stupefacente di sintesi chimica che in genere non viene smerciato dai pusher nelle convenzionali piazze di spaccio, ma nei luoghi frequentati da giovani come discoteche.

La scoperta è avvenuta ad opera dei Carabinieri del Nucleo Operatico della Compagnia Stella che hanno provveduto ad mettere le manette per detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio a Pasquale Tavano, un 51enne già noto alle Forze dell'Ordine.

Quando i Carabinieri sono entrati in azione l'uomo è stato colto e bloccato mentre prelevava parte della droga dal suo box situato nel sotterraneo del residence "Le Rondini" in via Umbria, zona di confine tra Scampia e Melito di Napoli.

Si stima che la cessione al dettaglio sul mercato delle “piazze di spaccio” dell’area nord del capoluogo campano e nei pressi delle discoteche avrebbe potuto fruttare oltre 2 milioni di euro. Dopo le formalità di rito in caserma Tavano è stato tradotto nel centro penitenziario di secondigliano.