Log in
18-Nov-2018 Aggiornato alle 21:36 +0100

Napoli: Prevenzione e repressione degli illeciti ambientali

  • Scritto da Comunicato stampa
  • Pubblicato in Focus
  • 0 commenti

Gli agenti della U.O. Ambientale stanno conducendo una serie di attività di controllo del territorio finalizzate alla prevenzione e repressione degli illeciti ambientali. Gli agenti dell'’Unità Operativa San Giovanni, d’intesa con il personale dell’'ASL  hanno infatti   monitorato il litorale di San Giovanni,  scoprendo manufatti in amianto abbandonati e un sacchetto di rifiuti di un comune confinante.

A campione sono state controllate due officine, una meccanica ed una di vendita di pneumatici. Entrambe sono risultate irregolari per la normativa ambientale, in particolare per il sistema di smaltimento dei rifiuti speciali.

Il gommista ritagliava i copertoni in piccoli pezzi, procedura vietata oltre che propedeutica all'’abbandono incontrollato ed illecito. In ambedue i casi è stato necessario procedere al sequestro dei rifiuti e delle attrezzature.

Per il conferimento dei rifiuti solidi urbani sono state predisposte delle postazioni di controllo per il rispetto dell’'orario con conseguente verbalizzazione di 15 persone di cui 4 commercianti del Corso San Giovanni.

Al Centro Direzionale, gli agenti della Polizia Ambientale, in collaborazione degli agenti della U.O. Poggioreale e del personale Asia, hanno riscontrato alcune irregolarità da parte di sei esercizi commerciali debitamente sanzionati.

Un cassonetto incendiato è stato segnalato direttamente dai cittadini agli operatori dell’azienda di prelievo che durante le operazioni di controllo hanno svolto il lavoro di prelevamento delle frazioni conferite.

Spesso e' la stessa azienda municipale a segnalare alla Polizia Locale l’abbandono di rifiuti speciali da parte di operai di piccoli cantieri edili consentendo agli agenti di intervenire per tempo e sanzionare i responsabili. L’ultimo in ordine di tempo, un furgone, abusivamente adibito al trasporto di materiale di risulta, veniva segnalato ed intercettato dagli agenti al Corso Garibaldi e sequestrato, scongiurando così un probabile conferimento abusivo di rifiuti.

Previsti nuovi controlli nei prossimi giorni presso altri mercatini dei quartieri cittadini, aziende e zone commerciali.