Log in
14-Nov-2018 Aggiornato alle 19:38 +0100

Napoli, folla di extracomunitari aggredisce la Polizia dopo l'arresto di uno di loro

Napoli, folla di extracomunitari aggredisce la Polizia dopo l'arresto di uno di loro Foto: Archivio

Gli agenti stavano arrestando un cittadino tunisino perché aveva sottrato un cellulare ad un'anziana, ma quest'ultimo chiede aiuto.

Gli agenti della Squadra Mobile Sezione Criminalità Diffusa hanno arrestato M. B., di 34 anni, responsabile in concorso dei reati di rapina impropria e lesioni personali.

Ieri pomeriggio in via Milano i poliziotti hanno notato il 34enne che, in coppia con un altro uomo, seguiva di spalle un’anziana donna. Ad un certo punto il complice si è affiancato alla vittima mentre il M.B. da dietro riusciva a sfilare da una tasca un telefono cellulare.

A questo punto gli agenti hanno cominciato ad inseguire i due rapinatori che, per fuggire, hanno spinto la moto dei poliziotti facendola quasi cadere. Gli agenti hanno raggiunto e bloccato il solo 34enne dopo che questi si era rifugiato in un centro scommesse di via Milano.

All’esterno del locale il cittadino tunisino ha cominciato a chiedere aiuto ad altri extracomunitari che hanno prima circondato e poi aggredito gli agenti con calci e pugni. Lo stesso M.B. non si è risparmiato ed ha provocato la caduta di un agente.

L’arrivo delle Volanti e la fortunata collaborazione offerta da alcuni cittadini hanno consentito di arrestare il 34enne ed a disperdere la folla di complici-aggressori. Il tunisino, denunciato in stato di libertà anche perché privo del permesso di soggiorno, è in attesa del giudizio direttissimo.

I poliziotti invece sono stati costretti alle cure mediche dell’ospedale. Proseguono le ricerche del complice.

Vincenzo Perfetto

Direttore Editoriale

Sito web: www.puntomagazine.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.