Log in
16-Nov-2018 Aggiornato alle 18:17 +0100

Era ai domiciliari a Napoli ma riceveva ordini di droga al telefono: arrestato

Era ai domiciliari a Napoli ma riceveva ordini di droga al telefono: arrestato Foto: Questura di Napoli Era ai domiciliari a Napoli ma riceveva ordini di droga al telefono: arrestato

L'uomo non si è mimimamente curato della misura adottata. Nella sua casa trovati oltre 11mila euro e hashish per 40 dosi.

NAPOLI - Era già agli arresti domiciliari un pregiudicato 34enne, ma era solito ricevere sul suo numero del cellulare ordinativi di droga da smerciare davanti gli Istituti scolastici, il tutto violando gli obblighi della misura cautelare cui era sottoposto.

A scoprire l’illecita attività dell'uomo e conseguentemente ad arrestarlo sono stati gli agenti del Commissariato di Polizia “San Carlo Arena” che, stamane, hanno fatto irruzione nella sua abitazione in Via Calata Capodichino.

Rinvenuti e sequestrate, nel corso di una perquisizione domiciliare operata dagli agenti di polizia, all'interno di in un armadio della camera da letto, 12 confezioni in cellophane, contenenti hashish, utili per il confezionamento di circa 40 dosi.

Rinvenuta e sequestrata, inoltre, all’interno di un borsello, la somma in contanti di €.11.045,00, suddivisa in banconote di vario taglio. I poliziotti hanno anche trovato uno smartphone, contenente due sim card, sul quale, nel corso della perquisizione, sono arrivate due chiamate nel corso delle quali altrettanti interlocutori, hanno chiesto al 34enne di portare dosi di droga fuori a due diversi istituti scolastici.

Davanti a tali evidenze l’arresto dell'uomo, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, è stato inevitabile. Il 34enne, infatti, è stato condotto dagli agenti alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Leggi ancheARRESTATO PUSHER E SEQUESTRATA PISTOLA PRONTA A L'USO A NAPOLI

A dare notizia dell'operazione un comunicato della Questura di Napoli.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.