Log in
20-Oct-2018 Aggiornato alle 11:44 +0200

Droga shop casalingo: coppia di coniugi arrestata

  • Scritto da nota stampa polizia di stato
  • Pubblicato in Focus
  • 0 commenti

La Polizia sequestra oltre una cinquantina di dosi di eroina

Torre del Greco, Napoli 21 marzo 2018. Una coppia di coniugi è stata arrestata, nel pomeriggio di oggi, dagli agenti del Commissariato di P.S. “Torre del Greco”, in quanto responsabili, in concorso tra loro, del reato di detenzione e spaccio di droga. P.F. pregiudicato di 52anni, aveva avviato una fiorente “piazza di spaccio” di eroina presso la propria abitazione. I poliziotti, nel corso di un’attività investigativa, avvalorata da un attento servizio di osservazione, sono riusciti a sorprendere in flagranza l’uomo. Dopo aver assistito a vari scambi di droga-soldi con i vari acquirenti che giungevano sino all’interno dell’androne del palazzo ove abitavano i coniugi, gli agenti hanno sono intervenuti nell’appartamento, ubicato al piano terra.

Leggi ancheSCOPERTI 41MILIONI DI EURO FALSI NEL NAPOLETANO: ARRESTATO UN 67ENNE DI TORRE DEL GRECO

In verità lo spacciatore, credendo all’arrivo di un acquirente,  quando ha sentito bussare alla porta, ha subito aperto e, accortosi della presenza della Polizia, ha tentato con forza nel non far accedere in casa gli agenti, opponendo una viva resistenza. Gli agenti, con non poche difficoltà, sono riusciti ad accedere nell’appartamento, effettuando una perquisizione che ha portato al sequestro di: 3  ovuli contenenti droga per la preparazione di almeno 45 dosi, più 4 dosi già pronte, sostanza utile per il taglio della droga, materiale idoneo per il confezionamento, la somma di €.303,50, suddivisa in banconote di vario taglio, un bilancino di precisione  e contenitori utilizzati per la mescola della droga con la sostanza da taglio. Indosso alla moglie, invece, in una tasca del grembiule da cucina che indossava, rinvenute e sequestrate altre 10 dosi di eroina già confezionate. Inevitabile l’arresto dei coniugi che, in attesa d’esser giudicati nella mattinata di domani, sono stati condotti alle camere di sicurezza della Questura. Il 52enne, inoltre, dovrà rispondere anche del reato di resistenza a P.U.