Log in
17-Nov-2018 Aggiornato alle 12:50 +0100

Casavatore, rapina in farmacia del 13 aprile: preso il secondo complice

  • Scritto da Nota stampa, Procura di Napoli Nord
  • Pubblicato in Focus
  • 0 commenti
Casavatore, rapina in farmacia del 13 aprile: preso il secondo complice foto: archivio

La tentata rapina fu consumata il 13 aprile 2017 a Casavatore uno dei due rapinatori fu arrestato nell'immediatezza l'altro è stato trovato ed arrestato presso l'abitazione di famiglia.

Nell'ambito di una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord, i Carabinieri della Stazione di Casavatore - reparto dipendente dalla Compagnia di Casoria (Na) - hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un 20 enne di Casoria, indagato in concorso con altro coetaneo per rapina aggravata e ricettazione.

L' episodio criminoso si verificò lo scorso 13 aprile alle 19.30, quando due persone, a volto coperto, di cui uno armato di pistola, fecero ingresso in una farmacia di Casavatore e, puntando l'arma, minacciarono clienti e farmacisti.

Nella circostanza uno dei titolari ed un cliente, dopo una breve colluttazione, riuscirono a mettere in fuga i rapinatori. La titolare della farmacia, immediatamente dopo l'episodio, riuscì a dare l'allarme al Comandante della locale Stazione Carabinieri che, libero dal servizio, stava transitando nei pressi del luogo dell'evento. Il militare, con la tempestiva collaborazione dei Carabinieri della Stazione, individuava uno dei rapinatori mentre fuggiva a piedi e lo bloccava dopo breve inseguimento, traendolo in arresto.

Nel!' occasione i Carabinieri recuperavano la pistola a salve priva di tappo rosso utilizzata per commettere il delitto e le chiavi dello scooter con il quale i rapinatori erano sopraggiunti e che era stato abbandonato di fronte alla farmacia.

Le indagini, subito avviate dai Carabinieri di Casavatore e coordinate dalla Procura della Repubblica, consentivano di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell'altro complice, anch'egli ventenne. II giovane è stato raggiunto presso l'abitazione di famiglia ed associato alla casa circondariale di Poggioreale.