Log in
14-Dec-2018 Aggiornato alle 19:04 +0100

Caivano Parco Verde, blitz dei Carabinieri: sequestrati appartamenti, droga e armi

Caivano Parco Verde, blitz dei Carabinieri: sequestrati appartamenti, droga e armi Foto: Carabinieri Caivano Parco Verde, blitz dei Carabinieri: sequestrati appartamenti, droga e armi

Uno degli appartamenti abusivi in stile kitsch riconducibile al capo-piazza. Trovati un kalashnikov, pistole, munizioni e droga nel “Parco Verde” di Caivano.

I Carabinieri della Compagnia di Casoria, del Reggimento “Campania” e del nucleo Cinofili di Sarno (Sa) hanno sequestrato un kalashnikov nascosto nel sottoscala di una palazzina e avvolto in t-shirt e plastica per proteggerlo dalla polvere.

Scoperto dai Militari dell'Arma, al piano più alto della stessa palazzina, due vani mimetizzati nel muro che si aprivano tramite un telecomando. Nei vani sono stati trovati 3,3 chili di hashish, 410 grammi di cocaina, 71 di marijuana, un revolver con matricola abrasa, due pistole semiautomatiche con matricola abrasa, munizioni e materiale per il confezionamento di droga.

Leggi ancheCAIVANO, OPERAZIONE ANTIDROGA DELLA POLIZIA NEL PARCO VERDE

All’ultimo piano di quell’edificio, dove non avrebbe dovuto esserci nulla, vi erano, invece, 2 appartamenti completamente abusivi: uno, dallo stile kitsch, era abitato da un congiunto di un capo-piazza che è stato denunciato, mentre l’altro era in fase di costruzione. Entrambi gli appartamenti sono stati sequestrati.

Nel corso del blitz è stato colto in flagranza un pusher: un 52enne di Crispano già noto alle forze dell’ordine. L'uomo è stato catturato dai Carabinieri della Tenenza di Caivano mentre spacciava e, nel corso di una perquisizione personale, gli sono stati trovati addosso 6 bussolotti di eroina e kobret. Altri 53 bussolotti, uguali per forma e colore, sono stati rinvenuti in un vano ascensore nei pressi del luogo dove è stato bloccato lo spacciatore. L’uomo è stato tradotto in carcere.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.