Log in
15-Nov-2018 Aggiornato alle 15:01 +0100

Pozzuoli, Arte e Musica e solidarietà al Teatro della Chiesa di "San Luca" di Arcofelice

 

Serata all'insegna del sociale e della musica quella che si è svolta ieri 29 giugno nel teatro della chiesa di San Luca di Arco Felice.  

L'occasione è stata quella del saggio di fine anno della Scuola di Formazione Musicale “i Maestro Sgambato” che come ogni hanno a mostrato i progressi raggiunti dagli allievi durante l'anno di studio nelle diverse discipline.

Gli allievi dei M° Maurizio Sgambato, Emma Ennio, Renato Barbaraci, Antonio Marano, Alfonso Messina, Gian Marco Tarallo hanno mostrato al pubblico intervenuto il loro talento sapientemente stimolati dai loro insegnanti che, in un proficuo anno di lezione, hanno trasmesso loro tutto ciò che era nel programma di studio.

Alcuni di loro hanno messo in luce il loro carattere polistrumentistico, meravigliando con la loro tecnica la folla di amici, parenti e curiosi che hanno voluto passare una domenica sera diversa dal solito.

Degne di note le sperimentazioni che si sono susseguite sul palco come i ragazzi del corso sperimentale di "public speaking" (la tecnica che insegna la giusta respirazione e dizione per parlare in pubblico) tenute da Genny Vella che ha sapientemente e professionalmente condotto la serata, passando per la sperimentazione di flamenco dove due chitarristi in erba, accompagnati dal M° Maurizio Sgambato, hanno mostrato il loro virtuosismo in un brano del compianto Paco de Lucia.

Degna di nota la classe di canto del M° Emma Ennio che ha preparato suoi ragazzi adoperando brani ricchi di tecnica dei maggiori artisti del momento. Da menzionare la classe del M° Alfonso Messina che ha condotto, accompagnandoli, una formazione di sole chitarre classiche che anno suonato l'“Inno alla Gioia” di Beethoven: una scommessa vinta per la giovane età degli allievi.

I giovanotti del M° Renato Barbaraci, attraverso brani finemente scelti dal loro insegnante in base alle tecniche studiate, hanno mostrato il loro talento arricchito dalle nozioni acquisite durante le lezioni, culminando con gli allievi più grandi d'età che hanno intrapreso un percorso professionale nello studio della musica.

La serata è proseguita con le band della musica d'insieme del M° Antonio Marano che ha preparato con i suoi allievi alcuni tra i brani più cool del momento. In queste formazioni sono stati apprezzati i passi avanti fatti dagli allievi di Batteria del M° Gian Marco Tarallo, che hanno tenuto il passo senza "perdere il tempo" anche nei brani più veloci.

Lo spettacolo è stato intervallato dalla presenza del Maestro Sergio Rizzi che ha mostrato le sue opere iper realistiche, spiegando in pillole la sua tecnica e la motivazione sociale dell'iniziativa che comprendeva, tra l'altro, la donazione di parte degli introiti della vendita delle opere esposte per finanziare le iniziative della chiesa che ha ospitato lo svolgimento delle performance.

«È stato un successo – ha commentato a caldo il M° Maurizio Sgambato direttore e fondatore della Scuola – cercheremo di migliorare ancora l'anno prossimo per portare i nostri ragazzi verso quello che lo scopo del nostro centro ovvero la formazione artistica della persona in tutte le sue sfaccettature. Chiunque voglia informazioni sui nostri percorsi può tranquillamente contattarci».

Vincenzo Perfetto

Direttore Editoriale

Sito web: www.puntomagazine.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.