Log in
20-Oct-2018 Aggiornato alle 11:44 +0200

Napoli, in Piazza del Plebiscito i festeggiamenti del Capodanno cinese

Si sono tenuti ieri 21 febbraio a Piazza del Plebiscito i festeggiamenti e le relative celebrazioni del Capodanno cinese. Organizzata dell'Istituto Confucio di Napoli con la collaborazione dell'Assessorato alla Cultura e al Turismo è stato festeggiato l'anno della Capra, con tantissime attività messe in atto dalle ore 11:00 alle ore 14:00.

Il Capodanno cinese è conosciuto con questo nome all'estero, ma in realtà in Cina si chiama “Festa di Primavera” (春节 chūnjié), o letteralmente capodanno agricolo. Tale festività in genere può essere festeggiata, tenendo presente il calendario gregoriano, tra il 21 gennaio e il 19 febbraio e i festeggiamenti durano quindici giorni, terminando con la “Festa delle Lanterne” (元宵节 yuánxiāojié). Si tratta della principale festività cinese che segna l'inizio dell'anno lunare cinese.

L'evento ha attirato moltissime persone che hanno assistito incuriositi alle attività, tra cui la “Danza del Drago” che, simboleggiando forza e dignità, tradizionalmente da inizio ai festeggiamenti. Il drago di seta è stato animato da giovani atleti napoletani che studiano l'arte del tàijíquán (太极拳 t'ai chi ch'uan). Il Drago, accompagnato dal suono del gong, ha attraversato la piazza e visitato le postazioni dove sono stati organizzati il laboratorio di calligrafia e pittura tradizionale, di manifattura di aquiloni, di carte ritagliate, di arte e tecnica dei nodi. La partecipazione dei napoletani è stata altissima.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.