Log in
21-Nov-2018 Aggiornato alle 16:29 +0100

Napoli, Enrico Caruso "La leggenda di una voce" a San Giovanniello e Piazza Ottocalli tenutosi il 25/26/27 febbraio 2016

  • Scritto da Nota stampa, Salotto culturale Primavera Arte
  • Pubblicato in Cultura
  • 0 commenti
Napoli, Enrico Caruso "La leggenda di una voce" a San Giovanniello e Piazza Ottocalli tenutosi il 25/26/27 febbraio 2016 Foto: comunicato

Grande successo per l’evento tenutosi il giorno 25 febbraio 2016 a San Giovanniello e Piazza Ottocalli, in occasione dei 143 anni dalla nascita del grande artista Enrico Caruso, proprio dove ancora ritroviamo la casa natale, per omaggiare il più grande tenore del mondo. Enrico Caruso, un artista napoletano dimenticato da Napoli, che gli ha dedicato solo una piccola targa nella casa dove è nato a piazza Ottocalli, ineguagliabile interprete di melodie immortali della canzone napoletana, che ha venduto milioni di dischi, entrando nell’Olimpo delle star più popolari della storia della musica ed osannato nei più importanti teatri del mondo. L’evento è stato realizzato con il Patrocinio Morale del Comune di Napoli, la Parrocchia dei SS Giovanni e Paolo, l'Associazione "I Gladiatori e la "Pro Loco Napoli 4M" e la partecipazione di altri enti, associazioni e volenterosi.

Lodevole iniziativa incentivata da Luciano Fuggetta con grande professionalità. Alle ore 16 del 25 febbraio la fanfara dei civici Pompieri di Napoli ha creato una grande magia nella Piazza Ottocalli, Parrocchia SS. Giovanni e Paolo. Hanno partecipato all’evento: Aldo De Gioia, Pedagogista, Storico, Poeta e Saggista - la vita di un grande artista , Vincenzo Russo, Storico dell’arte, Ricercatore di Storia Patria - La formidabile capacità autoironica, Francesco Canessa, Giornalista, Saggista e Critico Musicale - Caruso e il S. Carlo: "Quei fischi mai fischiati", Ilva Primavera  (accompagnata al piano dal maestro Raffaele Marzano) Cantante, Autrice di spettacoli musicali, organizzatrice di eventi, Mostre d’arte, presentazioni libri, rappresentante dell’Associazione Culturale Primavera e Salotto Culturale Primavera Arte, Olimpia Penza, cantante ed insegnante di Canto Moderno e Lirico, Vincenzo Penza, maestro di pianoforte e strumenti a fiato presso l’“Accademia musica è” che dirige insieme alla sorella Olimpia. Sono intervenuti: Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli e Fulvio Frezza, Vice Presidente del Consiglio Comunale. Nei giorni 26 e 27 febbraio l’evento è stato arricchito da una mostra fotografica: Esposizione degli scatti del giovane Marcello Erardi “Napoli in black and white”.

Una visione personale che esalta lo spirito della città , una Napoli sempre da riscoprire per il suo patrimonio artistico. Un grande Artista come Enrico Caruso merita che si intitoli una strada importante a suo nome e che si realizzi un Museo Caruso. Lo stesso Pavarotti riteneva doverosa e necessaria la creazione di un Museo a Napoli, sua città natale, che raccolga i ricordi di Caruso e di indagare razionalmente e rigorosamente la sua vita e la sua carriera, per ripulirne il ricordo da tutte le incrostazioni della leggenda. Ilva primavera 28 febbraio 2016