Log in
21-Nov-2018 Aggiornato alle 16:29 +0100

Al teatro “Il Primo” ai Colli Aminei a Napoli in scena “Raccontanapoli"

  • Scritto da Nota stampa, Primavera Arte
  • Pubblicato in Cultura
  • 0 commenti
Al teatro “Il Primo” ai Colli Aminei a Napoli in scena “Raccontanapoli" locandina evento - foto: Comunicato

A presentare lo spettacolo al teatro “Il Primo” dei Colli Aminei a Napoli, sabato 8 aprile ore 20.00, Ilva Primavera. “Raccontanapoli" è un omaggio a Napoli e alla sua cultura

Raccontare Napoli non è cosa semplice: bisogna viverla profondamente per comprenderla. Non puoi non innamorarti di questa città perché essa è ricca di contraddizioni, di problemi, di calore, di umanità, è una città fervida, sofferente, intensa e viva. Sempre, nonostante tutto.

Napoli è un palcoscenico a cielo aperto: ogni angolo di questa città è uno spettacolo, è un luogo dove la vita, il romanticismo e la morte sono intrecciate con la passione.

Napoli è storia e mistero, storia di una città sopravvissuta a terremoti, a invasioni e disastri, ed i suoi vicoli, le sue stradine ricche di bancarelle e piene di presepi, statuine, corni portafortuna la rendono unica e indimenticabile.

Napoli ha una grande tradizione di teatro con Scarpetta, De Filippo, Viviani... e naturalmente con il principe della risata Antonio De Curtis, in arte Totò, ma è anche città di Musica.

Nel settecento la scuola napoletana portò in tutta Europa in auge l'opera buffa con Scarlatti, Pergolesi, Jommelli, Cimarosa. Il Teatro San Carlo, fra i più importanti in Italia, fu diretto da Gioacchino Rossini. È città di poeti: qui sono sepolti Virgilio e Giacomo Leopardi, e c'è un'importantissima scuola di poesia in vernacolo ed in italiano.

Ilva Primavera, cantante ed organizzatrice di eventi culturali, ha voluto realizzare questo spettacolo per tenere alta la tradizione partenopea e per evitare che la canzone napoletana classica con il tempo si estingua.

Si ricorda che la canzone napoletana, che è nata sulla fine dell’ottocento sullo schema della canzone da salotto, e che ha reso immortali temi come 'O surdato nnammurato, “ 'O sole mio” e tanti altri , rappresenta l’immagine della canzone popolare italiana nel mondo.

Il sipario del Teatro Il Primo, sabato 8 aprile ore 20,00, si aprirà con la coreografa ballerina Marcella Martusciello che danzerà sulle note rese celebri da grandi orchestre classiche napoletane e seguiranno interventi degli artisti: Ilva Primavera, accompagnata al piano dal musicista Raffaele Marzano, Vincenzo Merolla, attore di cinema, di televisione e teatro, Daniela Scognamillo, attrice di teatro, Sergio Simone De Simone, arrangiatore, attore e musicista, il Duo cabaret Elmo & Scipio, Pasquale Rea che vestirà la maschera di Pulcinella la quale esprime l’anima popolare di Napoli.

Il Palcoscenico del Teatro sarà impreziosito dalle opere stupende pittoriche degli artisti: Vittorio Musella, Mario Giamminelli e Nadia Basso.

Napoli non è solo mille colori: Napoli è mille sapori, mille profumi, mille contraddizioni, mille emozioni, e lo spettacolo “Raccontanapoli” vuole mettere in rilievo proprio queste grandi caratteristiche di una città unica, mitica, che è mare, è amore, è un luogo dell’anima che regala sempre intense e straordinarie emozioni.