Log in
17-Nov-2018 Aggiornato alle 12:50 +0100

1° dicembre, Giornata Contro l’Aids: test rapidi e gratuiti presso la sede di Arcigay e una settimana di iniziative

Come ogni 1° dicembre, anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale contro l’AIDS: dal 1987 la giornata è dedicata ad accrescere la coscienza dell’epidemia mondiale di AIDS dovuta alla diffusione del virus HIV. Arcigay Napoli propone e sostiene una serie di inziative che si svolgeranno nel corso della settimana.

Giovedì 1° dicembre presso il Dipartimento di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (in vico Monde di Pietà, 1) si svolgerà il convegno internazionale, organizzato dall’Osservatorio LGBT, “Dalla cura al prendersi cura” che farà il punto sulla qualità della vita delle persone con Hiv.

Sempre giovedì, dalle ore 15 alle ore 20 presso la sede di Arcigay Napoli (in vico San Geronimo 17) grazie all’8x1000 della Chiesa Valdese sarà possibile effettuare i test Hiv rapidi e gratutiti.

Fino al 1° dicembre, inoltre presso il PAN - Palazzo della Arti di Napoli sarà possibile visitare la mostra “Contagio dei corpi” di Domenico Salierno e Alessandro Riccio organizzata da NPS - Network Persone Sieropositive con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e di Arcigay Napoli.


Venerdì 2 dicembre alle ore 15.00 presso la sede di Arci Napoli (in via Abate Minichini 37) si terrà un momento di sensibilizzazione e informazione rivolto ai migranti dello SPRAR, il Sistema protezione richiedenti asilo e rifugiati. Nel corso dell’incontro, proposto da Arci Napoli in collaborazione con Arcigay Napoli, si confronteranno il Dr. Rosario Ferro (responsabile salute di Arcigay Napoli) e la Dr.ssa Margherita Errico (presidente di NPS Italia Onlus). Alle ore 18.00 presso la sede di Arcigay Napoli si svolgerà un incontro tra il Gruppo Giovani dell’associazione e NPS - Network Persone Sieropositive.

Martedì 6 dicembre, infine, al Chiaja Hotel de Charme si svolgerà un Poetè speciale in cui sarà presentato il libro di Sandro Verniani “L’amore ai tempi dell’Hiv”: a presentare il volume saranno Claudio Finelli, direttore artistico della rassegna e responsabile cultura di Arcigay, e Margherita Errico, presidente di NPS Italia Onlus; letture di Ciro Pellegrino.


Dal 1981 l’Aids ha ucciso oltre 25 milioni di persone, diventando una delle epidemie più distruttive che la storia ricordi. Per quanto in tempi recenti l’accesso alle terapie e ai farmaci antiretrovirali sia migliorato in molte regioni del mondo, e la terapia abbia trasformato l’HIV in una condizione cronicizzata e gestibile, l’epidemia di AIDS miete ogni anno milioni di vittime (tra cui molti bambini).