Log in
21-Sep-2019 Aggiornato alle 17:28 +0200

napoli.jpg

News, notizie ed inchieste dalla città di Napoli

Napoli San Ferdinando: sparò ad un automobilista: preso il presunto autore

L'operazione congiunta di Polizia e Carabinieri, ha portato al fermo di un 26enne, che avrebbe sparato in seguito ad una lite di viabilità.  Nella notte di sabato scorso in via Acton a Napoli, in seguito ad una lite per motivi di viabilità, un uomo è rimasto ferito da un colpo d’arma da fuoco esploso da una persona che è fuggita a bordo di un’auto. Le immediate attività di indagine, condotte dagli agenti del Commissariato San Ferdinando, hanno consentito di ricostruire la vicenda e di giungere all’identificazione del presunto autore del ferimento, un 26enne già noto alle forze dell'ordine. L'uomo, inizialmente…

Caivano, rivenuto un rervolver calibro 38 in un vano ascensore del Rione Gescal

L'arma, caricata con 5 cartucce "38 special", è risultata rubata in un'abitazione in provincia di Cosenza. I Carabinieri della Tenenza di Caivano hanno rinvenuto nel vano ascensore di una palazzina del Rione Gescal una pistola a tamburo Smith & Wesson calibro 38. L’arma, carica di 5 cartucce “38 special”, è risultata oggetto di un furto consumato in un’abitazione di Rende, in provincia di Cosenza. Sulla pistola saranno effettuati accertamenti balistici per verificare l’eventuale utilizzo in fatti di sangue o intimidazione.

Napoli Barra: Quasi mezzo chilo di hashish in casa: 48enne arrestato

L'uomo è ritenuto vicino al clan Mazzarella - D'Amico. Sequestrato denaro droga e un impianto di video sorveglianza. I Carabinieri del Nucleo Operativo radiomobile di Torre del Greco hanno arrestato per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio C. T., un 48enne del quartiere napoletano di Barra, ritenuto dagli inquirenti vicino al clan “Mazzarella – D’Amico”. Durante una perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto e sequestrato 417 grammi di hashish suddiviso in dosi pronte per lo smercio, 2.6 grammi di cocaina e 560 euro in contante ritenuto provento illecito. Sequestrato anche l’impianto di videosorveglianza installato nell’abitazione. L’arrestato, dopo le formalità…

Porta Capuana: 39enne arrestato per tentata rapina

L'uomo, irregolare su territorio, è stato trovato in possesso di un paio di forbici ed una lametta Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in piazza Porta Capuana due persone che stavano avendo una colluttazione. Gli agenti sono intervenuti ed hanno accertato trattarsi di un tentativo di rapina a cui la vittima aveva reagito. Inoltre è emerso che, poco prima, lo stesso uomo aveva aggredito un 'altra persona in soccorso della quale era già giunta una ambulanza del 118. L’aggressore, A.A., 39enne tunisino irregolare sul territorio nazionale, trovato in possesso di…

San Giovanni: 38enne denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere

L'uomo è stato notato mentre era intento ad occultare un sacchetto di plastica sotto un veicolo parcheggiato lungo la strada. Ieri sera gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra, percorrendo Corso San Giovanni, all’altezza di traversa Fumaroli, hanno notato un uomo intento ad occultare un sacchetto di plastica sotto un veicolo parcheggiato lungo la strada. I poliziotti hanno raggiunto l’uomo e recuperato il sacchetto al cui interno vi era una pistola a salve marca “Bruni” mod.92 ed un caricatore inserito ma privo di munizioni. L’uomo, M.R., 38enne napoletano già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per porto di armi od…

Napoli: 64enne arrestato per furto

Mercoledì pomeriggio, su segnalazione della sala operativa, gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra hanno raggiunto Corso San Giovanni dove si era verificato un furto in abitazione. Sul posto hanno trovato alcuni condomini che avevano appena bloccato un uomo che, introdottosi in un’abitazione, aveva asportato la somma di 50 euro. L’uomo, G.L., 64enne napoletano, è stato arrestato per furto.

Castellammare di Stabia, Sant’Antonio Abate e Santa Maria la carità: servizio per il contrasto alla droga

Sequestri di piante di cannabis e dosi di marijuana da parte dei carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, con un arresto e 2 denunce. È stato tratto in arresto per detenzione di droga a fini di spaccio R.D.M., un 22enne di Castellammare di Stabia già noto alle forze dell’ordine. È stato sorpreso a detenere in casa 100 dosi di marijuana oltre a un bilancino di precisione, bustine di cellophane, una spillatrice e 5.300 in contante. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo. 2 i denunciati, anche questi per detenzione di droga a fini di…

Napoli, Secondigliano e Miano: controlli di Carabinieri, ENEL e ABC per scoprire allacci abusivi

Sono 9 i denunciati per furto aggravato Controlli di Carabinieri e personale delle società ENEL ed ABC–Acqua Bene Comune per localizzare e staccare allacci abusivi alla rete elettrica e idrica. Ispezionate attività commerciali e abitazioni private. 9 i denunciati per furto aggravato. In 2 condomini su via dell’arco –nel quartiere Secondigliano- e su Vico Cotugno a Miano sono stati scoperti 6 collegamenti abusivi alla rete idrica in altrettanti appartamenti. Le denunce hanno riguardato i titolari delle abitazioni, 4 donne e 2 uomini. Un allaccio abusivo alla rete idrica era stato realizzato anche in una rivendita di mobili a Miano: denunciata…

Boscoreale, "prendiamoci un caffè" ma era cocaina

Al telefono “prendiamoci un caffè” era la frase per comprare cocaina. 45enne arrestato dai Carabinieri Boscoreale 19 settembre 2019. F.P. 45enne di Boscoreale già noto alle forze dell’ordine, riceveva le ordinazioni di cocaina tramite telefonate sul suo cellulare. La frase convenzionale con i suoi clienti era “prendiamoci un caffè”: concordavano un luogo e lì avveniva lo scambio cocaina-soldi. I Carabinieri della stazione di Boscoreale però avevano notato i suoi spostamenti strani e lo hanno seguito per un po’ finché non hanno osservato proprio mentre cedeva una dose ad un uomo. I due si erano dati appuntamento in via Giovanni della…

Ischia: Due arresti per incendio doloso

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ischia hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di due uomini ritenuti responsabili, in concorso tra loro, dell’incendio doloso di un autocarro Iveco Eurotech, di proprietà di una ditta di trivellazioni di Casal di Principe, avvenuto lo scorso 12 marzo in un parcheggio sito nel Comune di Ischia. Le fiamme, propagatesi rapidamente, avevano danneggiato un altro autocarro parcheggiato nelle vicinanze ed un bagno pubblico prefabbricato. Il provvedimento è stato emesso dal G.I.P. presso il Tribunale Ordinario di Napoli, su richiesta della locale Procura della…
Sottoscrivi questo feed RSS