Log in
16-Jun-2019 Aggiornato alle 21:22 +0200

Mugnano, giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafie

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Mugnano
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti
Mugnano, giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafie Locandina dell'Evento Mugnano, giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafie

Domani le celebrazioni nel teatro comunale. Sarnataro: “Il nostro impegno a favore della legalità, della cultura e della giustizia è e sarà sempre costante”.

MUGNANO – Giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafie, domani le celebrazioni nel teatro comunale.

Leggi ancheMUGNANO, DOMANI AL TEATRO COMUNALE LA CHIUSURA DEI PON DELLA SIANI

L’evento, che inizierà alle ore 10, patrocinato dal Comune vedrà la partecipazione degli alunni della scuola Illuminato Cirino. Alla manifestazione interverranno rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine.

I ragazzi incontreranno i familiari di Salvatore Nuvoletta e Attilio Romanò, vittime innocenti della camorra, e la scrittrice Catia Proietti, autrice del libro sulla legalità “Da ora in poi”.

Il ricordo delle vittime innocenti della camorra – sottolineano il dirigente scolastico Vincenzo Somma e Andrea Cipolletta, consigliere onorario all’istruzione – è un impegno a cui non ci sottraiamo. La scuola resta in prima linea per educare le nuove generazioni a coltivare la memoria.Scuola e amministrazione sono un binomio inscindibile per essere faro di esempio per i nostri ragazzi”.

Presenti anche Anna Buonanno e Monica Fraldi della libreria l’Acrobata, il responsabile dei rapporti scuola del Coni Giuseppe Radin, la campionessa di lotta libera Susy Persico e gli allievi della palestra dei fratelli Mandara.

All’iniziativa interverrà anche il sindaco Luigi Sarnataro: “Ormai non si contano più gli eventi culturali realizzati nel nostro teatro comunale. Iniziative come quelle di domani sono fondamentali, soprattutto alla luce dell'agguato di camorra avvenuto neanche un mese fa sul nostro territorio. I nostri studenti rappresentano il futuro e devono conoscere gli strumenti per combattere la camorra e la violenza in generale. Il nostro impegno a favore della legalità, della cultura e della giustizia è e sarà sempre costante”.