Log in
26-Sep-2017 Aggiornato alle 16:55 +0200

Roma, violentata e derubata in casa da tre malviventi

 
Il primo episodio di violenza con furto, è avvenuto il 3 Marzo, a subire la violenza fisica e morale dei tre banditi, è stata una donna di trentotto anni, di Roma, come riportato dal Mattino di Napoli.

La signora stava rientrando a casa dopo una giornata di lavoro di cameriera in un ristorante della zona, mentre si trovava alla guida del suo motorino venne affiancata da alcuni giovani che conosceva di vista, i balordi sempre guidando lanciavano proposte oscene all’indirizzo della donna.

Giunta a casa, mentre si preparava ad aprire il portone di casa, è stata aggredita dai tre giovani che l’avevano prima importunata e seguita, i quali, dopo averla bloccata uno di loro ha aperto la porta e sono entrati spingendo dentro la malcapitata, mentre due di loro tentavano di violentarla, il terzo rovistava nei mobili fino a quando ha trovato i pochi soldi e alcuni oggetti preziosi, a questo punto si sono accorti che nella stanza a fianco c’erano i due figli e la mamma che dormivano, e impauriti sono scappati.  

Una settimana dopo, stupidamente gli stessi aggressori sono ritornati sulla scena con l’intendo di  ripetere o completare la violenza incompleta della precedente settimana.

La donna si accorta in tempo delle persone nell’ombra che la stavano aspettando e ha chiamato la Polizia, ma prima del loro arrivo i delinquenti sono riusciti a fuggire, ma gli agenti della volante in base alle descrizioni, sono riusciti a individuarli e ad arrestarli. Due di loro sono fratelli gemelli, mentre il terzo è un minorenne, tutti e tre si trovano in stato di fermo con l’accusa di furto aggravato e violenza sessuale.
      

Vincenzo Cacciapuoti

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.