Log in
20-Aug-2018 Aggiornato alle 17:06 +0200

Venerdì 13, la sfortuna è servita o solo scaramanzia?

Ragioniamo sul perchè di una credenza che resiste da tempo immemore Di sicuro non ha alcunché di scientifico ma non poche le persone in tutte il mondo che con un bel “non è vero ma ci credo” oggi, venerdì 13, porteranno amuleti più o meno naturali con sé. Sono molte le culture che credono quando il giorno 13 del mese cade di venerdì sarebbe meglio starsene lontani da tante faccende, dagli affari ai viaggi giusto per citarne qualcuna. Sembra che la questione ricada nell’abbinamento di più fatti storici, come la crocefissione di Gesù che cade di venerdì e il 13 apostolo…

Germania 2006, il 9 luglio l'Italia in testa al mondo

Nel 2006 in Germania l'apoteosi del calcio italiano Come non ricordarlo? Sono passati "appena" 12 anni ma sembra ieri quando il nostro Cannavaro dopo un mondiale scintillante alzava la coppa mostrandola per bene al mondo intero.Come non ricordarlo? Sono passati "appena" 12 anni ma sembra ieri quando il nostro Cannavaro dopo un mondiale scintillante alzava la coppa mostrandola per bene al mondo intero. Scommetto che ogni di voi si ricorda perfettamente con chi era e dove si trovava. Leggi anche: FLORIDA, MORTO IL RAPPER XXX TENTACION Momenti interminabili e conditi anche da visioni cupe (con i rigori si sa non abbiamo…

4 luglio, la Festa di Indipendenza Americana

Conosciamo i motivi di tale ricorrenza Oggi è il 4 luglio una data importante per gli americani che festeggiano (come da tempo siamo abituati a vedere magari in qualche action film) la Festa di Indipendenza. Precisamente 4 luglio 1776 l’assemblea di 56 delegati provenienti dalle 13 colonie britanniche che si trovavano in America adottò la famosa Dichiarazione di Indipendenza sancendo di fatto l’indipendenza appunto dalla Gran Bretagna colpevole di non aver concesso voto e rappresentanza formale alle colonie stesse. La festa da alcuni è meglio nota con il nome di Indipendece Day da cui hanno preso spunto come detto molti…

È morto il batterista VINNIE PAUL dei Pantera

"Vincent Paul Abbott, alias Vinnie Paul, è morto. Paul è famoso per essere stato il batterista delle band Pantera e Hellyeah. Al momento non sono disponibili ulteriori dettagli. La famiglia chiede il rispetto della privacy in questo momento." Con questo post sulla pagina ufficiale facebook dei Pantera circa 4 ore fa è stata annunciata la morte del famoso baterista. La notizia in queste ore sta facendo ovviamente il giro del mondo anche se non si conoscono ancora le circostanze della scomparsa. Leggi anche: FLORIDA, MORTO IL RAPPER XXX TENTACION Tributo a Vinnie Paul
 

Florida, morto il rapper XXX Tentacion

USA. La notizia è di ieri e ovviamente ha fatto subito il giro del mondo la morte avvenuta probabilmente per un tentativo di rapina del rapper XXX Tentacion.Il rapper morto il cui nome di battesimo è Jimmy Wopo è stato ucciso nel corso di una sparatoria in Florida. Gli inquirenti sono ancora al vaglio delle circostanze ma sembra ci possano essere gli estremi per un tentativo di rapina finito nel sangue.
Il rapper di appena 20 anni, lo ricordiamo è salito alla ribalta negli ultimissimi anni essendo giovanissimo. Le cronache di mezzo mondo ne hanno parlato ultimamente anche per supposti episodi…

"Media Literacy for All": Progetto pilota di Isabella Adinolfi, il commento (e il bando)

Online il bando europeo “Media Literacy for All” per l’uso consapevole dei nuovi e dei tradizionali media.  Scadrà il prossimo 8 dicembre 2017 il bando europeo “Media Literacy for All” nato dal progetto pilota presentato da Isabella Adinolfi, europarlamentare del Movimento 5 Stelle. Il progetto pilota mira a promuovere e garantire un uso corretto e una fruizione appropriata da parte dei cittadini europei sia dei media tradizionali (radio, televisione e stampa) che dei nuovi media. Il budget stanziato dalla Commissione europea è di 500 mila euro utile al co-finanziamento del 60% dei costi ammissibili. Il bando è destinato ad enti…

Brasile, il Presidente Temer cambia residenza per colpa dei fantasmi

Lo riporta la rivista Veja Brasile. Il Presidente del Brasile Michel Temer ha deciso di lasciare la residenza di Palazzo Alvorada che solitamente ospita il premier brasialiano. Fin qui tutto piuttosto nella normalità ma quello che riferiscono i giornali di mezzo mondo appare in qualche modo inquietante. La motivazione infatti sarebbe da trovarsi nelle presenze negative che non permettono alla famiglia Temer di riposare tranquillamente ed anche se non si conoscono con certezza eventuali particolari sembra riferirsi a episodi tipo “paranormal activity” ovvero la residenza sarebbe infestata dai fantasmi. Si racconta addirittura delle presenza di un prelato per poter ovviare…

Bavaglio turco: arrestato il vicepresidente del partito di opposizione HDP Alp Altinörs

Prelevato dalla sua casa di Ankara, l'uomo avrebbe dovuto partecipare ad un'assemblea sulla costruzione del potere popolare a Napoli nel corso dello "Je So' Pazzo Festival" Non si fermano le brutalità e le violazioni dei diritti umani in Turchia dove forti misure repressive sono state messe in campo dal presidente Erdogan- rieletto pochi mesi fa nel corso di una tornata elettorale in cui si sono susseguiti numerosi brogli ed irregolarità. A Luglio il tentativo di golpe ha spianato la strada alla svolta autoritaria del presidente turco che ora affianca alle politiche repressive nei confronti della popolazione curda deportazioni di massa…

Immigrazione: un affare da 1 miliardo di dollari negli USA

L’immigrazione clandestina negli Stati Uniti è un affare da ben 1 miliardo di dollari. In particolare uno degli accordi che vede protagonista secondo un articolo del Washington Post, l’amministrazione Obama e la CCA (Corrections Corporation of America) è quantomeno singolare ovvero costruire e manutenere una struttura per ospitare immigrati non regolari donne e bambini nel Sud del Texas ed essere comunque pagati al di là dell’attuale capienza e la reale occupazione della struttura in essere. Una vera industria con fatturati da capogiro quella delle “prigioni private” come un’altra giornalista, Annie Waldman, nel suo pezzo di commento sottolinea. Nonostante il Dipartimento…

Immigrazione, numeri da conflitto mondiale

I numeri dei morti annegati e per altre ragioni legate all’esodo sono superiori a quelli prodotti da una lunga guerra. Ormai con tutti gli sbarchi che si stanno susseguendo da anni, si può ipotizzare che la moltitudine di africani sbarcati felicemente in Italia abbia raggiunto un numero considerevole di vite che pian piano si stanno mescolando alla popolazione italiana ma la realtà più brutta è costituita dal numero altissimo di persone defunte nel tentativo di sbarcare in una terra grondante miele e latte. Un lontano miraggio per loro finito tristemente ancor prima di scontrarsi con la deludente realtà.Non c’è uno…
Sottoscrivi questo feed RSS