Log in
20-Oct-2017 Aggiornato alle 15:01 +0200

Se il buon Dio non avesse creato i cani Qualiano sarebbe la Svizzera

Se il buon Dio non avesse creato i cani Qualiano sarebbe la Svizzera Foto: la prima pagina della delibera

Credo che per una buona parte dei politici Qualianesi, e voglio continuare a credere non per tutti, la parola cane e canile ha un effetto … dirompente. Forse ho uno strano senso dell'umorismo quando dico che sarebbe il caso di proporre un referendum di modifica del simbolo del Comune di Qualiano inserendo accanto alla quaglia un cane stilizzato con sfondo un piccolo fabbricato. Ma non scherzo, credo che l'espressione … se il buon Dio non avesse creati i cani Qualiano sarebbe la Svizzera … descrive cosa è stato ed è per le casse comunali i due termini cani e canile. Credo che non si farà mai un referendum del genere, anche se sarebbe educativo per i consiglieri delle prossime generazioni alzare gli occhi e guardare il nuovo simbolo e avere un perfetto metro delle …. cose da evitare. Ma credo che forse questo mio pensiero sia solitario. Ancora oggi nonostante sia ancora in bilico il pagamento di 650.000,00 per i servizi …. resi dal vecchio canile …. (prezzo scontato … mi garantiscono) l'amministrazione ha sentito una impellente e improrogabile necessità di autorizzare sul territorio una nuova attività di custodia …. No voi direte ma c'era il problema dei trasporti, quello dell' acqua, il Puc. Vi manca il giusto senso delle priorità. Il canile è per Qualiano come tradizione … la prima cosa da fare. Ma possiamo dire che il capo dell'amministrazione almeno questa volta non c'entra. Non ha partecipato alla giunta per cui è estraneo alla questione, gli assessori quelli sì che invece erano convinti della improrogabilità della questione Canile. E non siate come al solito malpensanti, non c'era nessuna incompatibilità, era semplicemente assente, scavando a fondo siamo tutti parenti a Qualiano per cui niente dietrologia. È il fatto che la zona sia zona F del PRG, che non sia mai stato redatto il piano di attuazione per queste zone che permetti il rilascio dei permessi e che sia trascorso il termine quinquennale per cui la zona sia ritornata … bianca … sono vostre opinioni. Quando vincerete le elezioni le vostre opinioni avranno un valore per ora … si fa quello che …. dicono gli assessori. Ma qualche cultore del diritto oserà dire, guardate che le convenzioni urbanistiche sono pacificamente atti di competenza del Consiglio Comunale, art. 42 co.2 lettera b D.Lgs. 267/2000. E sapete male e non siete informati a Qualiano li fa la Giunta senza il piano di attuazione previsto dal PRG, oltre i cinque anni dalla sua adozione. Quando vincete voi li fate come ritenete. E si in schema di convenzione abbiamo indicato L.R. C. 416/2014 … e lo sappiamo che la Regione ha nel 2014 varato solo 22 leggi …. 416 è una cosa nostra … è una proposta di legge che vale come se fosse legge insomma.

Ma caro Direttore la cosa più amara di tutta questa storia è che questo articolo, visualizzato probabilmente migliaia di volte come i precedenti, nel moderno indice di gradimento dei social network ... like … non riuscirà neanche lontanamente ad avvicinarsi a piatti di parmigiana o foto di gattini … o alle innumerevoli questioni di aria fritta .

Dando pienamente ragione agli autori di tutto ciò.

Un popolo che elegge corrotti, impostori, ladri, traditori, non è vittima, è complice. (George Orwell)