Log in
14-Dec-2019 Aggiornato alle 14:06 +0100

Approvato alla Camera dei Deputati il taglio definitivo dei Parlamentari

Approvato alla Camera dei Deputati il taglio definitivo dei Parlamentari Foto Panoramica della Camera dei Deputati - Camera.it Approvato alla Camera dei Deputati il taglio definitivo dei Parlamentari

Passa definitivamente alla Camera la Riforma del taglio dei Parlamentari. Favorevoli 553 Deputati contrari 14.

Era nel programma del Movimento 5 Stelle la riduzione del numero dei parlamentari. L’iter era iniziato con il Governo Giallo-Verde (M5S-Lega) e terminato con il Governo Giallo-Rosso (M5S-PD) in totale poco più di 14 mesi per vedere ridotto il numero dei parlamentari di ben 345 unità. I Deputati passano da 630 a 400 e i Senatori passano da 315 a 200.

La riforma passa alla Camera un una maggioranza schiacciante 553 voti a favore e ben 14 contrari, segno inequivocabile chi i tempi erano maturi. Nelle prime tre votazioni hanno votato a farove M5S, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, mentre erano contrari Pd e Liberi e Uguali. Nell’ultima votazione hanno, invece, in maniera favorevole M5S, Pd, Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Italia Viva e Liberi e Uguali, sancendo di fatto l’approvazione del provvedimento.

La prima cosa che cambia è il rapporto tra il numero dei deputati e Senatori per cittadini.

Quindi i Deputati passano da 1 ogni 96.006 cittadini ad 1 ogni 151.210 cittadini mentre i Senatori passano da 1 ogni 188.424 cittadini ad 1 ogni 302.420 cittadini.

L’Italia con questa riforma scivola al 5° posto dopo Regno Unito, Francia, Germania e Spagna della classifica dei Paesi Europei per numero di parlamentari prima era secondo dopo il Regno Unito.

Altro cambiamento e la diminuzione sulla spesa della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica rispettivamente 5,5% (rispetto ai 959,5 milioni di euro) e del 5,4% (539 milioni di euro), forse i cittadini si aspettavano un maggiore risparmio.

Ovviamente questa riforma è propedeutica alla nuova legge elettorale proporzionale per bilanciare la rappresentanza politica in Parlamento.

Vincenzo Perfetto

Direttore Editoriale

Sito web: www.puntomagazine.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.