Log in
14-Dec-2019 Aggiornato alle 14:06 +0100

Rapporto rifiuti speciali Ispra: aumenta la produzione, ma per il riciclo siamo tra i primi in Europa

Presentata presso la Camera dei Deputati alla presenza del ministro dell’ambiente Sergio Costa l’edizione 2018 del Rapporto annuale sui rifiuti speciali in Italia. La presentazione del Rapporto Rifiuti Speciali – Edizione 2018 che fornisce i dati, all’anno 2016, sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi, a livello nazionale e regionale, e per la gestione anche a livello provinciale; si è svolta il 14 giugno presso la Sala Regina di Palazzo Montecitorio a Roma.
Nell’ambito dell’iniziativa, il neo ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha dichiarato che bisogna “spendere bene i fondi per l’ambiente. Primo obiettivo è la riduzione dei rifiuti.…

[Riceviamo e Pubblichiamo] Roma, a Muratella "I Roghi Tossici" sono vera emergenza: scritto al Prefetto, ora ci aiuti

Anche oggi (ieri) colonne di fumo nero si sono levate alla Muratella dove, nei pressi del campo nomadi di Via Candoni, i “roghi tossici” sono ormai la quotidianità e ci ricordano, da un lato, l’esistenza stabile di vere attività criminali legate allo smaltimento dei rifiuti e al commercio illegale dei materiali metallici, dall’altro il pericolo per la salute pubblica e per l’ecosistema ambiente: per trovare una soluzione a tutto questo, il 2 Dicembre scorso ho scritto al Prefetto e le stesse richieste le ribadirò in occasione del prossimo Tavolo per l’Ordine e la Sicurezza convocato proprio dal Prefetto mercoledì prossimo…

QUALIANO, arriva l'impianto fotovoltaico sul tetto del comune

Il progetto dell’Ufficio Europa è stato presentato e realizzato attraverso il MEPA. Coniuga tutela dell’ambiente e risparmio economico, per centomila euro di consumi elettrici all’anno. Il Sindaco: “Il denaro risparmiato sarà impiegato nell'ampliamento e nel miglioramento dei servizi a beneficio della cittadinanza” Già dal prossimo anno si risparmieranno circa centomila euro all’anno per i consumi elettrici della Casa comunale di Piazza del Popolo. Sarà questo il primo tangibile effetto del doppio progetto elaborato dall’Ufficio Europa attraverso il MePa (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) e che entro i primi mesi del prossimo anno porterà alla realizzazione di un impianto fotovoltaico sul…

#Terradeifuochi: incubo di una notte di mezza estate. Lettera al ministro Galletti

La “Terra dei fuochi” continua a bruciare nell’indifferenza totale. L’emergenza ambientale in Campania è passata dalle prime pagine nazionali al dimenticatoio con una velocità incredibile, a far rimbalzare nuovamente la questione in primo piano le ultime dichiarazioni del Ministro Galletti che si dice pronto a portare a termine il piano, presentato alla Ue lo scorso anno, che prevede la costruzione di un nuovo termovalorizzatore in Campania. La voglia di mettere, finalmente, in moto qualcosa di concreto espressa da Galletti sarebbe lodevole se non andasse ad intaccare ulterioremente la salute dei cittadini. L’intervista rilasciata dal Ministro Gian Luca Galletti al quotidiano…

La Terra dei fuochi continua a bruciare nonostante le promesse

La Terra dei fuochi continua a bruciare in barba ai proclami fatti da chi di dovere. Tutti i giorni arrivano segnalazioni, anche attraverso i social, di odori molesti la cosiddetta “fragranza di plastica squagliata”. I cittadini sono allo stremo e nonostante i dati diffusi alcuni mesi fa dal Ministero facciamo tremare i polsi a tutti noi non resta ancora una volta che constatare l’assenza di un piano che possa contrastare in maniera forte e decisa il fenomeno. Questi maledetti assassini ci stanno letteralmente avvelenando di giorno in giorno. Sapevamo e l’abbiamo sempre sostenuto che i Comuni, da soli e nonostante…

Terra dei Fuochi, a Villa Literno e iniziata la ricerca dei rifiuti radioattivi

Insieme Arpac e il nucleo Asl della forestale, lavoreranno ininterrottamente anche in Agosto alla ricerca dei rifiuti radioattivi. La squadra di lavoro designata alla ricerca dei rifiuti radioattivi che potrebbero essere sotterrati nel sottosuolo delle campagne del casertano, ha iniziato i lavori ieri mattina nelle campagne di Villa Literno, l’iniziativa è stata messa in atto per ridare credibilità alle terre che sono state incriminate dall’ideologia negativa creata per distruggere il potere e le proprietà della frutta campana in un mercato già penalizzato dalla forte crisi.L’Iniziativa in essere cerca di ridare certezze a cittadini e consumatori sulle qualità dell’acqua, del suolo…

Terra dei fuochi: parte il piano di qualificazione delle terre e dei prodotti campani

A breve dovrebbe diventare operativo il controllo dei siti produttori della nostra rinomata frutta. Il piano del Governo che riguarda la classificazione e la certificazione della validità dei fondi agricoli produttori della frutta campana esportata in tutta Italia, potrebbe diventare veramente operativo, come riportato anche dal quotidiano “Il Mattino di Napoli”, però, avendo a che fare con la grande politica, il condizionale è d’obbligo, dico potrebbe. Le incertezze popolari si potranno spegnere solo quando si avrà la certezza delle prime certificazioni emesse in seguito agli accertamenti di rito, riportanti il marchio di qualità delle terre produttrici, certificazioni accompagnatorie che dovrebbero…

Terra dei fuochi, si torna a parlare di termovalorizzatore

Nei giorni scorsi, la forte opposizione di De Magistris alle frecciate governative. Dopo che è stata scoperchiata la pentola Expo e aperto il vaso dei venti del Mose, che hanno spruzzato ai quattro angoli del mondo tutto il cattivo odore prodotto da questi due grandi progetti, produttori di un nuovo sistema di corruzione e spartizioni senza precedenti nella storia della politica italiana, architettato anche con genialità se vogliamo, ma che ha dato un fortissimo contributo all’impoverimento italiano, adesso la macchina mangiasoldi ha subito un arresto. Per chi, a distanza di pochi giorni, si è visto privato dei poteri gestionali delle…

Terra dei fuochi: le mani della camorra rivoltano la monnezza

Esaurita la fonte dei roghi e dei sacchetti, adesso si guarda alla bonifica come nuova fonte di rifinanziamento delle cosche. Anni fa, c’èra una famiglia italiana che finì nelle grazie della Magistratura per contrabbando di armi, infatti, si scoprì che vendeva il gas Nervino a Saddam usato contro i curdi e le maschere antigas ai Curdi, suoi storici nemici, cosi ha fatto la camorra, prima ha contaminato e avvelenato il sottosuolo di intere regioni che in trent’anni è stato sommerso di ogni genere di sostanze nocive e adesso che il filone dei veleni si sta avviando alla sua saturazione si…

Una terra avvelenata dall'evasione fiscale di grandi aziende

Tutto consumatosi in uno Stato con politici che hanno chiuso le bocche con il Segreto di Stato ancora su una miriade di documenti che attende la prossima inchiesta o il prossimo scandalo per essere svelato. La nostra salute ringrazia chi dovrebbe difenderci. La storia dell'ambiente deturpato in Campania è una orribile e macabra vicenda che farebbe impallidire i racconti dell'orrore più spaventosi, ma frutto di fantasia. Quella in Campania è una storia che si scrive sui giornali e nei referti medici; una storia che raccontano anche le comari dei comuni più piccoli quando vengono a conoscenza di un nuovo giovane…
Sottoscrivi questo feed RSS