Log in
16-Dec-2017 Aggiornato alle 21:41 +0100

Lo stupro di una ragazza, l'India condanna a morte, l'Italia, agli arresti domiciali

India: quattro complici e imputati per lo stesso stupro, condannati a morte come esempio.

La condanna a morte è eccessiva e inconcepibile per noi occidentali, ma per un popolo che adotta la legge del taglione, che ha un altro indirizzo religioso, dove si acquista la moglie barattandola con bestiame, anche se questa ha solo otto anni e finisce nelle stanze di un ospedale per emorragie subito dopo la prima notte di nozze con un trentenne, che considera la posizione sociale della donna nel suo contesto, in un modo ben diverso dal nostro, forse trova la sua giustizia nell’estrema condanna.

Il branco, come noi definiamo queste associazioni a delinquere, è stato imputato dello stupro collettivo ai danni di una giovane studentessa ventitreenne, subito su un autobus, e successivamente morta in seguito alle gravi ferite riportate, come si evince dal quotidiano, “Il Corriere della Sera”

In un popolo dove esiste ancora il delitto d’onore, e prima ancora, il riscatto intimo e morale dell’obbligo della tutela e difesa della famiglia, la legge non può delegare un padre a riscattare il dolore per la perdita di una figlia mediante la vendetta, e allora agisce al suo posto, con inflessibilità.

Il nostro sistema sia civile, sia penale rifiuta, non ammette e non accetta la pena di morte come mezzo di soddisfazione per la famiglia mutilata dalla perdita di una figlia, che per un padre rappresenta qualcosa di sacro, intoccabile.

Immaginiamo la stessa scena nei nostri tribunali, alla fine del processo, gli imputati escono dall’aula assieme ai familiari della vittima, condannati agli arresti domiciliari per sei mesi, e tutto finisce li.

Quanto descritto, rappresentano due sistemi di giudizio estremi, ma dove ambedue a mio parere presentano delle lacune che andrebbero riviste.

Vincenzo Cacciapuoti

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.