Log in
26-Sep-2017 Aggiornato alle 16:55 +0200

Niente fiction su Gomorra a Scampia

La societa' che aveva acquisito i diritti sul libro di Saviano si e' vista negare l'autorizzazione per girare lo sceneggiato televisivo È notizia di questi giorni che Angelo Pisani, presidente della Municipalità di Scampia, ha negato l’autorizzazione allo sfruttamento di immagini e luoghi ai danni del territorio. Il no è dato ad una società riconducibile al gruppo SKY che avrebbe acquisito i diritti del libro Gomorra di Roberto Saviano onde poterne realizzare una fiction televisiva. La polemica. Non si è fatto attendere il tam tam nei giornali ed in TV ma ciò che non è emerso evidentemente è la reale…

Superbanche e Poveri Doc

Oggi, parlare di crisi italiana vuol dire voler minimizzare il problema, infatti, dalle informazioni che ogni giorno ci arrivano, abbiamo la certezza di come il nostro Continente sia affetto da un cancro che sta evolvendo, corrodendo rapidamente tutte le economie in esso presenti. Uno degli organi ammalato e compromesso da questo male infestante è l'Italia. La Spagna, che fino a cinque anni fa godeva di ottima salute economica e finanziaria, negli ultimi due anni oltre a mostrare segni di debolezza organica è stata costretta a chiedere l'intervento del dott. U.E. La Grecia, sul baratro della bancarotta, è stata salvata in…

Due morti e 361 feriti per i botti di fine anno

Sebbene in calo restano alti i numeri dei feriti di fine anno. Come tutti gli anni il primo gennaio si fa la conta dei "danni" per i festeggiamenti di fine anno ed è sempre tragico scoprire che vi sono sempre morti e feriti. Il controllo delle forze dell'ordine sui fuochi illegali è stato serrato; ciò ha portato ad una diminuzione delle vittime e dei feriti. Come sempre restano sotto i botti di fine anno coloro che si improvvisano fuochisti per una notte i quali, non tenendo conto della pericolosità, danno fuoco agli inneschi che, talvolta, bruciando velocemente non danno il…

Si spegne a 103 anni una Nobel italiana

Si è spenta come una candela l'esile signora della Scienza italiana.Rita Levi Montalcini, luminoso esempio di gentildonna e di scienziata anche per le nuove generazioni, ha chiuso gli occhi oggi nella sua casa di Roma a 103 anni. Una vita dedicata alla ricerca nel campo della neurobiologia che le ha regalato il premio Nobel nel 1987 per una scoperta del NGF (Nerve Growth Factor) nei primi anni del 1950.Nacque a Torino nel 1909 e nel 1936 si laurea con lode in Medicina e Chirurgia nella stessa città. l'Italia, nel 1938, Mussolini promulgava le odiose leggi razziali ed impediva a tutti…

La politica e suoi sprechi

In un tempo di crisi profonda come quella che sta attraversando l’Italia e soprattutto considerando i sacrifici chiesti e ottenuti dagli italiani, apprendere che avvengono sottrazione di capitali così ingenti, concessi dallo Stato sotto forma di Finanziamento Pubblico ai Partiti, fa rabbia. Finanziamento Pubblico ai Partiti, una formula di legittima autorizzazione al ladrocinio, studiata con furberia e intelligenza, a discapito degli italiani che in alcuni casi soffrono la fame e sentono ribollire il sangue nelle vene apprendendo queste notizie di saccheggi e ruberie perpetrate ai loro danni.Grazie a queste possibilità di esercitare il libero ladrocinio e al sistema truffaldino concesso,…

Pasquale Romano ucciso per sbaglio dalla Camorra. Basta!

Pasquale Romano, trent’anni, incensurato. Fra poco avrebbe coronato il sogno e l’impegno di un amore che durava da tempo, con un matrimonio. Continuano a chiedersi “perché” i familiari, la ragazza che amava, i suoi amici, la città di Cardito e francamente, tutti noi che abbiamo seguito quest’altra tragedia. Si è scavato nel passato e nelle vicende personali di questo ragazzo limpido e incensurato, giovane esemplare, di buona famiglia, onesto lavoratore che nulla aveva a che vedere con faide e malavita. Le indagini degli inquirenti, hanno accertato che si tratterebbe davvero di un terribile e imperdonabile scambio di persona. Terribile perché…

Monti bis, sì o no? Vedremo ...

Fino all’inizio dell’ultima settimana di Settembre, il Premier ha sempre dichiarato le sue ferme e precise intenzioni negative riguardo ad una probabile continuità del suo Governo con la rimessa del mandato, seguito da un’elegante uscita di scena in vista delle prossime elezioni governative. Diversamente, verso la fine di Settembre, durante un incontro con il Presidente Obama, in una conferenza stampa dichiarava al mondo e agli italiani, la sua disponibilità a continuare la gestione dell’azienda Italia qualora gli venisse richiesto, ricevendo i plausi dal mondo politico e suscitando le ire dei maggiori rappresentanti della politica nostrana.Quali possono essere i motivi ed…

Luci e ombre sugli stadi italiani

Nel panorama degli sport italiani il calcio è senza dubbio lo sport più diffuso, nonché quello più seguito. Infatti, il pubblico che ne è appassionato è vastissimo e va dai bambini che, indossando la maglia del giocatore del cuore, improvvisano partite di calcio in qualche vicolo nascosto di un quartiere qualunque, agli anziani che ad ogni partita comodamente seguita da casa non mancano di ricordare con nostalgia i tempi d’oro del Maradona della loro epoca. Per questa ragione il fenomeno calcistico ha sempre riscosso molto successo, tanto da trasformare l’esperienza dello stadio in un tripudio di emozioni e… dissapori. Assistere…

Crolla il palco di Laura Pausini

A pochi mesi dalla tragedia simile che colpì i lavoratori della struttura prima del concerto di Jovanotti. Nel mese di Dicembre scorso, mentre era in fase di montaggio, si verificò il crollo della struttura spaziale della copertura del palco, che avrebbe dovuto ospitare il concerto di Jovanotti, e che costò la vita a Francesco Pinna, un giovane ventenne. Nel giro di poco più di due mesi, è la seconda volta che mi trovo a commentare un’altra tragedia che, forse, poteva essere evitata. Infatti, la notte del cinque Marzo, sempre in fase di assemblaggio, è crollato, pure il palco per il…

Politica e crisi: Stato salvabanche?

Del passato Governo noi tutti ricordiamo le scaramucce tra Berlusconi e Tremonti in merito allo stato di salute delle risorse finanziarie dello Stato.L'Abbandono berlusconiano mascherato dalla sfiducia della maggioranza, ha fatto chiaramente capire che il tempo elle favole era finito, che Tremonti aveva èpienamente ragione e che ci fosse politicamente l'impossibilità oggettiva del passato Governo , ad applicare le dovute riforme per colpire laddove era necessario per risanare la struttura delloStato, cosa che avrebbe procurato una sistematica perdita di consensi. Per questo è statoi necessario il passaggio politica ad una gestione finanziaria operata da tecnici e no politici, i quali…
Sottoscrivi questo feed RSS