Log in
18-Apr-2019 Aggiornato alle 17:24 +0200

Poziello respinge la possibilità di trattare la FUT nello Stir di Giugliano

  • Scritto da Nota stampa, Comune di Giugliano
  • Pubblicato in Ambiente
  • 0 commenti
 Poziello respinge la possibilità di trattare la FUT nello Stir di Giugliano Foto: Archivio Poziello respinge la possibilità di trattare la FUT nello Stir di Giugliano

Poziello: “De Magistris gli impianti li faccia a Napoli, non si sogni nemmeno di venire a farli a Giugliano”.

Dura replica del Sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, alla notizia dell’approvazione da parte del Sindaco Metropolitano dei progetti per gli impianti per il trattamento della frazione organica tritovagliata (FUT) negli STIR di Giugliano e Tufino.

Apprendo con vivo stupore e dalla stampa dell’approvazione da parte del Sindaco metropolitano dei progetti definitivi per la realizzazione degli impianti per il trattamento della FUT a Giugliano. Ciò che stupisce è che De Magistris non abbia sentito il bisogno di sentire preventivamente i Sindaci dei comuni interessati e certamente non me. Non è solo questione di galateo istituzionale, ma di rispetto per delle comunità che hanno già pagato un prezzo troppo alto alle emergenze rifiuti e che ancora ospitano sul loro territorio milioni di tonnellate di ecoballe. E’ chiaro che si tratta di un impianto accessorio allo STIR, ma poco cambia. E’ evidente che la città di Giugliano non è disponibile ad ospitare alcun ulteriore impianto di trattamento di rifiuti. Siamo certamente consapevoli della necessità di nuovi impianti, ma siamo anche altrettanto consapevoli che questo territorio abbia già subito troppo. E’ tempo che Napoli cominci a fare la propria parte sul ciclo dei rifiuti, cominciando a fare la raccolta differenziata e a realizzare sul proprio territorio gli impianti necessari. Mi aspetto le scuse da De Magistris ed un immediato passo indietro. Non si sogni nemmeno di poter disporre del territorio altrui. E’ ancor più grave che due consiglieri metropolitani di Giugliano, che sostengono in città Metropolitana De Magistris, non abbiano sentito il bisogno di fare o dire alcunché per difendere il proprio territorio”.