Log in
18-Nov-2017 Aggiornato alle 19:54 +0100

Varcaturo, in settembre Puliamo il mondo in Villa Zagaria: presenti i giovani reporter

Varcaturo, in settembre Puliamo il mondo in Villa Zagaria: presenti i giovani reporter Foto: Lemma Mattia 2° P

Sabato 24 Settembre, siamo andate alla manifestazione organizzata da Legambiente a villa Zagaria. Appena arrivate l’associazione ci ha fornito l’occorrente per ripulire questo stabile; c’erano molti ragazzi accompagnati sia da genitori che da insegnanti. Alcune volontarie di Legambiente hanno organizzato lo spazio da ripulire. Pulita la zona, in prossimità dell’ingresso, siamo andati a visitare la villa, facendoci spazio tra l’erbaccia. La villa è in uno stato di abbandono, pur conservando le tracce del suo passato.

Al termine della manifestazione ci hanno raccontato la storia di questo luogo: apparteneva ad un Boss della malavita, nel 1995 è stata sequestrata dalla DIA (Direzione Investigativa Antimafia), per poi essere affidata nel 2014 al Comune di Giugliano, infine donata all’associazione Libera, che ha tenuto dei campi studio.

Abbiamo saputo che diventerà un’aula studio di cui usufruiranno gli studenti di Varcaturo.

Mi ha colpito e allo stesso tempo piaciuto, l’utilizzo diverso che si farà della villa, trasformata da luogo di incontro per Boss, a luogo di studio per ragazzi.

Scritto da: Romano Giordana e Micera Josiana 3°P
Foto di: Lemma Mattia 2°P.

Giovani Reporter "Don Vitale"

Il progetto si pone come continuazione di un percorso di Giornalismo ambientale che ha visto gli alunni partecipi nello studio e raccolta di documentazione affidabile per restituire valore scientifico alle notizie riguardanti la cosiddetta Terra dei Fuochi (inquinamento, falde acquifere, salubrità dei prodotti agricoli, tutela e vigilanza del territorio).

L’input è il territorio di Licola, Varcaturo e Lago Patria, nelle sue criticità, da evidenziare in vista di ipotesi risolutive e mai di sterile denuncia da scoop, e nelle sue potenzialità da valorizzare.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.