Log in
20-Nov-2018 Aggiornato alle 12:14 +0100

San Felice a Cancello, minacciarono di morte un ingegnere di Maddaloni

San Felice a Cancello, minacciarono di morte un ingegnere di Maddaloni Foto: archivio San Felice a Cancello, minacciarono di morte un ingegnere di Maddaloni

Scattano gli arresti domiciliari per padre e figlio rispettivamente di 60 e 28 anni e l'obbligo di presentazione alla PG per il genere del 60enne.

In San Felice a Cancello, i Carabinieri della Stazione di Santa Maria a Vico, nel corso della mattinata odierna, hanno eseguito 2 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un 60enne e di un 28enne (padre e figlio) nonché un obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziari, nei confronti di un 23enne (genero del 60enne).

Leggi ancheSAN CIPRIANO D'AVERSA, SORPRESO IN CASA CON ARMI E MUNIZIONI

Ad emettere i provvesimenti l'ufficio Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Ce). I tre soggetti, tutti di San Felice a Cancello, sono ritenuti responsabili dei reati di rapina aggravata, lesioni personali ed estorsione aggravata, commessi in data 28 aprile 2018 ai danni di un 55enne ingegnere di Maddaloni.

In particolare i tre, in concorso tra loro, hanno tentato di costringere la vittima, picchiandolo e minacciandolo di morte, a sospendere la procedura esecutiva azionata nei confronti del 60enne riguardante la propria abitazione che l’ingegnere aveva acquistato all’asta. Nel corso dell’aggressione l’ingegnere fu rapinato anche del cellulare.

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.