Log in
24-Sep-2018 Aggiornato alle 18:01 +0200

Maxi sequestro di avorio, pelli di pitone, coccodrillo e varano, coralli e anfora nel Porto di Salerno

Il materiale rappresenta il più importante sequestro della specie effettuato nell’anno solare dalla Gdf.

Salerno. Sequestrato da parte dei Finanzieri del Gruppo di Salerno all’interno del porto commerciale numerosi e pregiati manufatti in avorio africano e asiatico, pelli e oggetti di pitone, coccodrillo e varano, rarissimi coralli e conchiglie, un’anfora di tradizione fenicio-punica e 20,720 kg di sigarette di contrabbando.

Il carico viaggiava occultato all’interno di un container giunto dall’Eritrea. Era stato dichiarato in dogana da due italiani come “contenente effetti personali”. I cittadini erano di ritorno dall’Africa e sono stai denunciati a piede libero.

Leggi anche: SEQUESTRO DI CIRCA 306MILA EURO PER UN AZIENDA DI SAN MARTINO SANNITA

Il materiale rappresenta il più importante sequestro della specie effettuato nell’anno solare dalla Gdf. L’anfora in particolare è databile tra il V e il III sec. A.C. reperto archeologico di particolare valore poiché recuperato a quelle latitudini geografiche presumibilmente a seguito di operazioni subacquee. Operazione condota ttra Guardia di Finanza e Dogana con l’ausilio dei Carabinieri Forestali di Salerno

Redazione

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.