Log in
25-Sep-2018 Aggiornato alle 15:13 +0200

San Nicola la strada, tenta una rapina e picchia due coniugi

Un cittadino polacco arrestato per tentata rapina a San Nicola la Strada, l'uomo ha preso a calci e pugni due coniugi. San Nicola la Strada - Arrestato un cittadino polacco 31enne in Italia senza fissa dimora. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise (CE) lo hanno sopreso in flagranza di reato nel comune di San Nicola la Strada (CE) L'uomo è ritenuto responsabile di tentata rapina e lesioni personali nei confronti di una famiglia di San Nicola la Strada. Il 31enne, infatti, dopo essersi intrufolato nel cortile dell'abitazione delle vittime due coniugi e la loro figlia,…

Castel Volturno, aveva oltre 3kg di eroina nel trolley

L'uomo, un 37enne di Castel Volturno, è stato arrestato a Napoli appena sceso da un autobus di ritorno da Bergamo. I carabinieri della Stazione di Castel Volturno (CE), in via Lucci a Napoli, nei pressi del terminal Bus, hanno proceduto all’arresto di un pregiudicato 37enne residente a Castel Volturno. L'uomo si è reso responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma, infatti, a seguito di uno specifico servizio volto a mettere un freno allo spaccio di stupefacenti sul territorio, hanno bloccato il pregiudicato appena giunto in quel terminal a bordo di un autobus proveniente da Bergamo. Leggi anche: LICOLA, CONTROLLO…

Rubano a "La Reggia" di Marcianise ma finisce male per loro

Avevano sottratto capi Puma e Adidas dall'outlet La Reggia Marcianise 18 settembre 2018. I Carabinieri della Stazione di Marcianise, durante servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di furto un 36enne di San Marco Evangelista (Ce) ed un 32enne di San Nicola La Strada. I due si sono resi responsabili del furto di vari capi di abbigliamento presso i punti vendita “Puma” e “Adidas”, siti all’interno del centro outlet “La Reggia” di Marcianise, per un valore complessivo di € 104,93.  Leggi anche: "TOTÒ SAPORE" A QUALIANO SI CONFERMA ANCHE A CASERTA ECCELLENZA DELLA PIZZA SENZA…

Cocaina nel cellophane in auto: arrestato

San Felice a Cancello, nei guai 23enne San Felice a Cancello. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maddaloni (CE), nella Frazione Cancello del Comune di San Felice a Cancello (CE), nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno proceduto all’arresto in flagranza del reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, di M.P. cl. 1995, residente a Rotondi (AV). Leggi anche: ARIENZO, MINACCIA CON LA PISTOLA UN MECCANICO PER UN CONTACHILOMETRI I militari dell’Arma, a seguito del controllo di un autovettura sospetta, hanno proceduto all’identificazione ed alla perquisizione dell’uomo e del mezzo, rinvenendo…

Preso a Caserta mentre attua la truffa del finto parente

Il truffatore, un 20enne di Napoli, aveva cercato di truffare una coppia di pensionati di Caserta. Nel tardo pomeriggio del 15 settembre, in via Largo Ferrari a Caserta, vi è stato un intervento dei Carabinieri dell’aliquota radiomobile del locale Comando Compagnia che hanno provveduto ad arrestare, in flagranza di reato un ventenne di Napoli. Il giovane è stato sopreso dai militari mentre tentava di consumare la truffa del finto parente in danno ad una coppia di pensionati. Leggi anche:  INFERMIERE TRAFUGAVA FARMACI DALL'OSPEDALE DI AVERSA: DENUNCIATO Il ventenne, servendosi della solita tecnica della telefonata a casa di persone anziane pensionate, fingendosi…

Infermiere trafugava farmaci dall'ospedale di Aversa: denunciato

Nell'abitacolo dell'auto dell'infermiere e in casa sua sono stati rinvenuti farmaci e presidi medici con dicitura "Confezione Ospedaliera". I Baschi Verdi del Nucleo Operativo Pronto Impiego del Gruppo di Aversa hanno proceduto al deferimento all’autorità giudiziaria, in stato di libertà, di un infermiere professionale 45enne, in servizio presso l’Ospedale San Giuseppe Moscati di Aversa, ritenuto responsabile del reato di peculato. Il soggetto, sul quale i finanzieri avevano già raccolto mirate informazioni, è stato intercettato ieri, appena terminato il turno di servizio notturno, durante lo svolgimento di un posto di controllo vicino alla struttura ospedaliera. Già da una prima sommaria ispezione…

Teverola, trafugava energia elettrica per il suo bar: arrestato

Il bar di Teverola avrebbe realizzato un risparmio di oltre 3500 euro. Alimentava le parti comuni di uno stabile di 8 piani: denunciato l'amministratore. Nell’ambito della quotidiana attività di polizia economico-finanziaria posta in essere dalla Guardia di Finanza sul territorio, i baschi verdi di Aversa hanno sorpreso ed arrestato in flagranza di reato il titolare di un bar-caffetteria recentemente aperto nella zona centrale del Comune di Teverola (CE), per il reato di furto aggravato di energia elettrica in danno di ENEL S.p.a.. In particolare, le fiamme gialle del Gruppo di Aversa hanno fatto accesso riscontrato la manomissione del contatore elettronico…

Chiede vino o soldi in una pizzeria, al rifiuto cerca di estorcerlo dalla cassa

L'uomo è originario del Burkina Fazo. Aveva chiesto vino o soldi al commerciante San Cipriano. I carabinieri della Stazione di San Cipriano d’Aversa hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per estorsione e resistenza a Pubblico Ufficiale, del cittadino burkinabe B.M. cl. 1972 domiciliato in San Cipriano d’Aversa. L’uomo, recatosi presso una pizzeria di corso Umberto, con minacce e violenza ha chiesto del vino o in alternativa del denaro contante al gestore del locale e, a seguito del suo rifiuto, ha cercato di impossessarsi del denaro prelevandolo direttamente dalla cassa, ha inoltre tentato di danneggiare la pizzeria. Leggi anche: PICCHIAVA E…

Aveva due piante di marijuana in un terreno di sua proprietà ad Arienzo

Il 53enne di Arienzo è stato posto ai domiciliari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.  I carabinieri della Stazione di Arienzo (CE), in quel centro, nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per coltivazione di sostanza stupefacente, un 53enne del luogo. I militari dell’Arma hanno scoperto, all’interno di un appezzamento di terreno di proprietà dell’uomo, due piante di canapa indiana alte circa 2 metri. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Il 53enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Coltivava piante di marijuana di 1 metro e mezzo

Nei guai per colivazione illecita di sostanze supefacenti un 28enne di Carinola Carinola 12 settembre 2018. I carabinieri della Stazione di Carinola (CE), in piazza Vescovado di quel centro, hanno proceduto all’arresto del pregiudicato P.C. cl. 1990, del luogo, responsabile di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Leggi anche: SCOPERTA A SAN TAMMARO UNA PIANTAGIONE DI MARIJUANA I militari dell’Arma, nel corso di un servizio di controllo del territorio, a seguito dell’identificazione e perquisizione personale e domiciliare hanno rinvenuto della disponibilità dell’uomo 3 piante di marijuana, aventi un’altezza media di metri 1,50, 3 involucri in cellophane, contenenti marijuana, per un peso…
Sottoscrivi questo feed RSS