Log in
24-Nov-2017 Aggiornato alle 15:59 +0100

Benevento, stavano forando un muro per rubare sorpresi da Polizia e Carabinieri

  • Scritto da Nota stampa congiunta, Polizia e Carabinieri
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti
Benevento, stavano forando un muro per rubare sorpresi da Polizia e Carabinieri Foto: Carabinieri

I malviventi alla vista delle pattuglie si sono dati ad un inutile fuga, intercettati sono stati indentificati come due cittadini napoletani.

BENEVENTO - Alle ore 01.00 odierne, gli equipaggi di due pattuglie, rispettivamente, del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento e dell’Ufficio Volanti della Questura di Benevento sono intervenuti simultaneamente nel centro storico, a seguito della segnalazione al “112” del proprietario di una tabaccheria di corso Garibaldi, che aveva avvertito rumori sospetti provenire dal negozio sottostante la propria abitazione.

Nella circostanza, gli Agenti e i Carabinieri hanno subito proceduto a ispezionare un cantiere edile adiacente l’esercizio commerciale, sorprendendo due individui intenti a praticare un foro nel muro dell’edificio per mezzo di una trivella artigianale.

Alla vista dei 4 operanti, i malfattori hanno abbandonato sul posto il trapano, unitamente a 10 borsoni contenenti attrezzatura varia da scasso, cercando di dileguarsi a piedi per i vicoli adiacenti.  L’inutile fuga è terminata però dopo pochi metri a seguito dell’intervento delle due pattuglie che bloccavano e, senza conseguenze fisiche, ammanettavano i ladri.

La successiva ispezione dei vicoli vicini ha permesso di rinvenire in via Damaso anche l’autovettura Fiat Punto utilizzata dai malfattori, identificati in seguito in altrettanti napoletani con numerosi precedenti specifici. I due arrestati sono stati quindi tradotti presso il carcere di Benevento su disposizione del Magistrato di turno.

L’operazione rappresenta il segnale concreto della professionalità e soprattutto della sinergia con cui operano le Forze dell’Ordine di Benevento nell’interesse di tutta la comunità, nonché un tangibile risultato nel contrasto ai recenti reati predatori che hanno interessato gli esercenti commerciali del centro storico.